Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroQatar 2022FormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta

Juventus, Milik: "Felice di essere qui, è un onore. Depay? Non era un mio problema"

Juventus, Milik: "Felice di essere qui, è un onore. Depay? Non era un mio problema"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
martedì 27 settembre 2022, 16:55Serie A
di Simone Lorini

Arkadiusz Milik, attaccante della Juventus dal rendimento più elevato, ha parlato del proprio periodo in bianconero alla testata polacca Meczyki: “Sto bene con la maglia della Juventus, è un kit con dei bei colori e dei buoni sponsor. Mi sono sempre approcciato con calma alle questioni di mercato. Io sono concentrato solo sul campo, al resto pensano i miei agenti. A loro ho detto di disturbarmi solo se c’era un’offerta concreta, dopo Marsiglia-Nantes mi hanno chiamato dicendomi che c’era la Juve. I giorni successivi sono volato a Torino per parlare con il club. Il mio agente mi ha chiamato solo quando l’interesse era diventato serio. La mia scelta è stata rapida, è sempre stato il mio sogno di giocare in un club così grande. Quando ero piccolo volevo giocare in una grande squadra e al mondo non ce ne sono tantissimi. Mi ha fatto piacere questa occasione, non avevo nulla da perdere”.

Il polacco ha vinto la corsa con Memphis Depay: “Sapevo che c’era un interesse per lui, ma nient’altro. Non mi sono chiesto perché non sia arrivato Depay, non avevo abbastanza informazioni e non era un mio problema”.

La Juve vicina anche in passato: “Mancava l’accordo tra i club, il Napoli rifiutò anche un’offerta dalla Roma che offriva più soldi. È stata una loro decisione e io l’ho rispettata. Sono contento però che alla fine io abbia avuto la possibilità di andare alla Juve, è un grande onore”.

Primo piano
TMW Radio Sport