Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta

L'Atalanta si aggrappa a Ederson. Lookman da scoprire, senza cambio modulo serve un esterno

L'Atalanta si aggrappa a Ederson. Lookman da scoprire, senza cambio modulo serve un esternoTUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
lunedì 8 agosto 2022, 08:30Serie A
di Patrick Iannarelli

Interpretazioni differenti, sia sul mercato che sul terreno di gioco. Il match di Valencia però è servito per buttar giù un'analisi lucida su quello che è l'Atalanta ad una settimana dall'inizio del campionato: imballata sì nelle gambe, ma a causa dei carichi di lavoro, spaesata e ancora alla ricerca della propria identità di gioco dopo un periodo complicato.

L'asterisco va però messo accanto al nome di Ederson, arrivato tra lo scetticismo generale ma già al centro del progetto: sterzata e gol sul secondo palo, una giocata da centrocampista di qualità e consistenza che tanto è mancato a Gasperini durante la scorsa stagione.

L'arrivo di Lookman cambia i piani tattici dell'Atalanta?

La rosa va comunque analizzata anche in base al modulo. Sulle corsie esterne è arrivato Lookman dal Lipsia, ma l'attaccante inglese difficilmente coprirà tutta la fascia: da capire se Gasperini vorrà gradualmente passare al 4-2-3-1 o se manterrà il solito modulo che di conseguenza imporrebbe un intervento immediato sul mercato per sostituire definitivamente la partenza di Gosens. Difficile visto quanto investito soltanto nell'arco del 2022, ma necessario per poter dare una rosa al tecnico di Grugliasco in grado di ritornare in Europa.

Con la Sampdoria il primo vero test stagionale

L'incognita fisica poi giocherà un ruolo fondamentale, contro la Sampdoria la Dea è chiamata alla vittoria non solo per poter dimostrare che il girone di ritorno della scorsa stagione ha rappresentato una battuta a vuoto, ma anche per poter dare un segnale concreto. Alle dirette concorrenti per il ritorno nelle coppe, ma soprattutto all'ambiente: d'altronde i processi a priori non fanno mai bene a nessuno.