Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta

La Lazio vince tra le proteste e due rossi: col Bologna finisce 2-1, la decide Ciro Immobile

La Lazio vince tra le proteste e due rossi: col Bologna finisce 2-1, la decide Ciro ImmobileTUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
domenica 14 agosto 2022, 20:28Serie A
di Patrick Iannarelli

Riduttivo dire “è successo di tutto”. Nell’esordio in campionato di Lazio e Bologna c'è stato praticamente di tutto, dall’espulsione lampo di Maximiano a un rigore dubbio, che ha scatenato le proteste capitoline praticamente per tutta la gara, passando da una delle poche certezze per Sarri. La gara dell’Olimpico l’ha decisa ancora una volta Ciro Immobile, autore del 2-1 finale e dei primi tre punti per i padroni di casa: un match scorbutico, sanguigno, conquistato con qualsiasi mezzo a disposizione. Alla fine però conta soltanto una cosa, il risultato.

Lazio-Bologna, le scelte dei due tecnici

Il tecnico laziale non ha voluto rischiare e si è affidato ai fedelissimi, con Ciro Immobile in attacco supportato da Felipe Anderson e Zaccagni. Anche Mihajlovic ha cambiato pochissimo, con Lykogiannis come braccetto sinistro e Medel difensore centrale. In attacco Soriano e Sansone a supporto di Arnautovic, unico riferimento offensivo.

Inizio in salita, capitolini subito in dieci uomini

La gara per i biancazzurri si è complicata immediatamente. Decisivo un richiamo del VAR nei confronti di Massimi, costretto ad estrarre un cartellino rosso dopo 6’ di gioco per un’uscita sconsiderata di Maximiano: mani sul pallone fuori area e Lazio in dieci uomini contro un avversario tutt’altro che semplice. L’episodio però ha rappresentato una sliding door, una scossa per Milinkovic-Savic e compagni: Immobile ha sfiorato la rete al 13’ col solito diagonale partito da posizione defilata, soltanto Skorupski è riuscito a negare la gioia personale all'attaccante azzurro.

Proteste e due espulsioni, Bologna avanti al 45’ grazie ad Arnautovic

Il Bologna, molle e prevedibile a causa dell’eccesso di sicurezza, ha risposto con De SIlvestri, murato da un ottimo Provedel, entrato al posto del portiere portoghese. E i segnali di nervosismo palesati dopo il cooling break si sono tramutati immediatamente in rabbia e proteste col calcio di rigore assegnato agli ospiti per un contatto leggero tra Zaccagni e Sansone inseritosi a fari spenti nell’area dei padroni di casa.

Il gol di Arnautovic ha contribuito a infiammare gli animi - esultanza rivolta verso la curva nord - il mancato fischio sul contatto Lazzari-Lykogiannis ha rappresentato il detonatore di una gara scappata di mano già da parecchi minuti. Alla corrida poi si è iscritto anche Soumaoro, espulso per doppio giallo a pochi secondi dal duplice fischio.

Ci pensa Immobile, la Lazio vince 2-1

Le due squadre nella ripresa hanno mantenuto lo stesso registro, facendosi offuscare dal nervosismo. Contestazioni a ogni fischio, proteste e scontri durissimi in mezzo al campo. La Lazio però ci ha creduto grazie a un Lazzari indemoniato sulla corsia destra: il cross di del numero 29 ha innescato il gol del pareggio con un flipper in area, decisiva la deviazione di De Silvestri.

Da quel momento in poi i biancocelesti hanno reagito, lavorando ai fianchi un avversario sfinito, perso tra le spallate e gli urlacci. Il colpo del ko è arrivato al 79’ con Immobile, liberatosi dopo un pasticcio difensivo: conclusione e gol, un esito praticamente scontato.

Rivivi la diretta testuale di Lazio-Bologna su TuttoMercatoWeb.com!