Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

La UEFA indaga sulla Juve da dicembre. La situazione spiegata dalla semestrale bianconera

La UEFA indaga sulla Juve da dicembre. La situazione spiegata dalla semestrale bianconeraTUTTO mercato WEB
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
venerdì 24 marzo 2023, 20:23Serie A
di Tommaso Bonan

La burrascosa relazione tra Juventus e UEFA, con il Settlement Agreement firmato la scorsa estate, ma soprattutto con il successivo approfondimento richiesto dal Cfcb (il Club Financial Control Body) di Nyon, è stato un passaggio importante della semestrale bianconera diffusa oggi.

Ecco il testo integrale: "Nel mese di marzo 2022 il Club Financial Control Body della Uefa, dopo aver rilevato il mancato rispetto prospettico del requisito di pareggio di bilancio nel periodo di rilevazione (dal 2019 al 2022), ha attivato una procedura nei confronti della società e di altri club europei (anche Inter, Roma e Milan, tanto per fare qualche esempio, ndr). Considerando l’impatto della pandemia sui risultati dei club nel periodo di rilevazione e l’entrata in vigore a giugno 2022 di nuove regole di Financial Sustainability, la Uefa ha proposto a tutti i club coinvolti la stipula, secondo schemi omogenei, di così detti Settlement Agreements, come strumento di monitoraggio del percorso di transizione dalle precedenti alle nuove regole in materia di Financial Sustainability. La società - così come gli altri club coinvolti - ha pertanto siglato con il Cfcb a fine agosto il proprio Settlement Agreement, che prevede il pagamento di un importo pari a 3,5 milioni (correlato allo scostamento dal requisito di pareggio di bilancio nel predetto periodo dal 2019 al 2022, penalizzato dalla pandemia da Covid-19). Solo in caso di mancato rispetto di specifici target finanziari per importi eccedenti determinati buffer nel triennio 2022-2024 sono inoltre previste ulteriori sanzioni di natura economica (variabili e proporzionali all’ammontare dell’eventuale scostamento futuro), nonché la possibilità che il Cfcb applichi limitazioni di natura sportiva (es. numero di calciatori in rosa Uefa e registrazione di nuovi calciatori) in caso di scostamenti particolarmente significativi oltre ulteriori specifiche soglie. Tenuto conto delle stime contenute nel “Piano Triennale 2023-2025” approvato dal Consiglio di Amministrazione a giugno 2022, aggiornate per quanto riguarda il risultato dell’esercizio in corso sulla base dell’andamento corrente del business, è ipotizzabile che i target di risultati economici intermedi previsti dal Settlement Agreement siglato dalla società possano essere rispettati".

In pratica, la UEFA lo scorso dicembre ha aperto una indagine sulla Juventus, in seguito all’inchiesta di Consob e Procura di Torino, per verificare eventuali violazioni del Fair Play Finanziario:

"In data 1° dicembre 2022, l’UEFA Control Financial Control Body, “facendo seguito alle asserite violazioni finanziarie che sono state recentemente rese pubbliche a seguito dei procedimenti avviati dalla Consob e dalla Procura della Repubblica di Torino”, ha avviato un procedimento volto alla verifica del rispetto delle UEFA Club Licensing and Financial Fair Play Regulations – Edizione 2018. La Società presterà la massima cooperazione alla UEFA nel contesto del procedimento e fornirà ogni informazione e dato utile volto a dimostrare che la situazione economico-patrimoniale e finanziaria della Società non si è significativamente modificata rispetto a quanto riportato al CFCB nel contesto della sottoscrizione del Settlement Agreement. In data 9 dicembre 2022 il membro relatore nominato dal CFCB ha chiesto alla Società di presentare entro il 20 gennaio 2023 determinati documenti attinenti i) il procedimento presentato dalla Procura della Repubblica di Torino, ii) la decisione della Consob emessa nell’ambito del Procedimento 154-ter, e iii) eventuali documenti integrativi e osservazioni che la Società ritenesse utile presentare".

LEGGI QUI IL COMUNICATO INTEGRALE DELLA JUVENTUS

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile