Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta

Le pagelle della Fiorentina - Igor, pranzo da incubo. Nico Gonzalez e Ikoné impalpabili

Le pagelle della Fiorentina - Igor, pranzo da incubo. Nico Gonzalez e Ikoné impalpabiliTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
domenica 24 aprile 2022, 14:41Serie A
di Pietro Lazzerini

Salernitana-Fiorentina 2-1

Terracciano 5,5 - È vero che Igor perde Djuric ma lui non accenna l'uscita sul gol del vantaggio granata. Sul secondo gol viene tradito di nuovo da Igor.

Venuti 5 - Dalla sua parte sono continue scorribande. Prende due tunnel nei primi 5' e si capisce che la giornata è tutt'altro che positiva. Dal 59' Odriozola 6,5 - Il suo ingresso in campo cambia volto alla Fiorentina. Assist al bacio per il pari e motore che va ad un'altra velocità rispetto ai compagni. Peccato per l'incomprensione che ha permesso la ripartenza del 2-1.

Milenkovic 4,5 - Debilitato dalla sindrome influenzale che lo ha colpito in settimana sembra meno reattivo del solito. Dà il la all'azione del secondo vantaggio della Salernitana con un pasticcio in uscita. Spaesato, a dir poco.

Igor 4 - Inizia con una grande chiusura su Verdi ma poi perde clamorosamente Djuric sul gol dell'1-0. La partita a pranzo gli rimane evidentemente indigesta visto che nella ripresa combina un errore da film horror stoppando in area la palla che Bonazzoli manda in porta per il 2-1 granata.

Biraghi 6 - Si propone spesso e volentieri ma l'unico cross pericoloso viene sprecato da Nico Gonzalez nel primo tempo. Nella ripresa soffre dopo un colpo subito alla gamba e viene sostituito. Dal 67' Terzic 6 - A sinistra non subisce molto e prova a dare gamba all'azione viola.

Duncan 5 - Prova a salire palla al piede ma in fase di chiusura viene spesso saltato dalla mediana granata. Resta in campo tutta la partita ma senza mai dare l'impressione di sfruttare al massimo la sua qualità.

Amrabat 5 - Prende le redini del centrocampo al posto di Torreira ma il rendimento è diametralmente opposto. Sventaglia palla a destra e a manca ma alla mediana viola manca il fosforo che lui non ha nelle corde.

Maleh 5 - Sperso sul centrosinistra ci prova come può ma anche quando prova la giocata è impreciso. Pomeriggio complicato fino al cambio a metà ripresa. Dal 67' Callejon 6 - Batte tutte le punizioni, si prende la responsabilità del palleggio a metà campo e alza la squadra dei metri necessari.

Ikoné 4,5 - Completamente nullo nel primo tempo, irritante a più riprese, tanto da costringere Italiano al cambio a fine primo tempo. Dal 45' Saponara 7 - Con lui il palleggio della Fiorentina migliora fin da subito. Si carica la squadra sulle spalle e segna il gol del momentaneo 1-1 trovandosi al posto giusto nel momento giusto.

Cabral 5,5 - Tre colpi di testa nel primo tempo, tre telefonate a Sepe. Quanto meno ci prova e si danna l'anima mentre gli esterni non lo accompagnano mai. Dal 59' Piatek 5,5 - Dà peso all'attacco viola e tiene più palla del compagno, ma non riesce mai a rendersi pericoloso. Non arriva su un assist al bacio messo in mezzo da Odriozola.

Nico Gonzalez 4,5 - Entra in campo passeggiando. Poi si accentra e continua a passeggiare. Si ributta a sinistra ma viene cercato troppo poco. Nella ripresa viene spostato a destra ma il ritmo non cambia.

Vincenzo Italiano 5 - L'atteggiamento della squadra nel primo tempo non può essere quella di chi lotta per l'Europa. La Salernitana ha fervore e determinazione, i suoi passeggiano per tutto il primo tempo nell'inferno dell'Arechi. Rimette in piedi la partita inserendo in campo Odriozola e Saponara, ma Igor gli rovina la rimonta compiendo un errore clamoroso. Uno stop inatteso dopo l'eliminazione in Coppa Italia. Uno stop che a livello d'umore, rischia di compromettere il rush finale per la lotta all'Europa.