Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta

Le pagelle dello Spezia - Provedel il migliore. Erlic spiana la strada al Toro

Le pagelle dello Spezia - Provedel il migliore. Erlic spiana la strada al ToroTUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
sabato 23 aprile 2022, 17:06Serie A
di Alessandro Di Nardo

Risultato finale: Torino-Spezia 2-1

SPEZIA:

Provedel 6,5 – In almeno due occasioni mette una pezza per evitare un passivo peggiore: prima dice di no a Seck, poi chiude lo specchio in uscita a Sanabria. I suoi difensori, tutt’altro che impeccabili, lo fanno lavorare più del dovuto e nel pomeriggio opaco dei liguri risulta il migliore.

Amian 5,5 – Gioca spesso palloni lunghi, non trovando mai verticalizzazioni interessanti. In fase di non possesso fatica come tutto il pacchetto arretrato, perdendo diversi duelli fisici con Vojvoda.

Erlic 5 – Protagonista in negativo sin dal 3’ minuto, quando prima si perde il taglio di Sanabria poi stende l’attaccante del Too in area, procurando il rigore trasformato da Lukic. Gioca con timore per via del giallo ottenuto dopo il fallo da rigore, Motta lo sostituisce all’intervallo per evitare rischi. Dal 46’ Antiste 6,5 - Dà una scossa alla squadra e soluzioni nuove in fase di possesso, anche se l’effetto del suo ingresso si perde dopo il 2-0 di Lukic.

Nikolaou 5 – Al pari di Erlic, è una delle prove meno convincenti fatte registrare dal centrale greco, che oggi fatica sin dai primi istanti di match contro il vivace attacco avversario.

Ferrer 6 – Non ha un compito facile, cercando di contrastare un ispirato Seck. Riesce a limitare i danni come può, rendendosi protagonista anche di una coraggiosa quanto provvidenziale chiusura in scivolata in area a fine primo tempo. Dal 70’ Strelec 5,5 – Entra nel momento in cui la gara è praticamente archiviata e non riesce mai ad entrare in partita.

Hristov 5,5 – Un paio di buoni ripiegamenti nel secondo tempo, ma nei primi minuti balla come tutta la linea difensiva, venendo superato più volte sia da Seck che da Pjaca.

Kiwior 5 – Nel centrocampo viene dominato da Lukic & Co., il reparto di Motta viene surclassato sia per intensità che sul piano del palleggio. Lo stesso centrocampista polacco non riesce mai a dare qualità alla manovra dei suoi, perdendosi a rincorrere gli avversari

Gyasi 5 – Si scambia con Manaj nella posizione di prima punta senza mai trovare il guizzo giusto. Spalle alla porta viene fortemente limitato da Zima e Bremer.

Kovalenko 5 - Non pervenuto in avanti, in difficoltà quando si tratta di ripiegare su Pjaca, prova impalpabile per numero otto degli spezzini.

Agudelo 6 – Le azioni degne di nota dello Spezia partono da alcuni suoi spunti, è comunque troppo isolato dai compagni per creare grossi grattacapi alla difesa avversaria.

Manaj 6 – Con Bremer è un’annata di magra per quasi tutti gli attaccanti di Serie A. Nessuna eccezione neanche per il nove dello Spezia, che si perde nella marcatura del centrale brasiliano; quando Bremer esce ha vita decisamente più facile ed ha il merito di costruirsi dal nulla il gol dei suoi, procurandosi il penalty con un’azione di tecnica e tenacia su Djidji e trasformandolo con un destro imprendibile.

Thiago Motta 5,5 - Viene tradito da uno dei migliori in stagione, Erlic, autore oggi dell’errore che stappa il match. La formazione proposta pare però piuttosto confusionaria, con tanti difensori di ruolo e pochi trattatori di palla. Le assenze pesano ed il lavoro del tecnico italo-brasiliano, che con la contemporanea sconfitta del Venezia, è ad un passo dalla salvezza, è comunque ottimo ma oggi, come dimostra un buon avvio di ripresa dopo l’ingresso di Antiste, si poteva osare di più.