Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta

Lecce, Sticchi Damiani: "Baroni rinnova per un anno. E sogno uno stadio con 30mila abbonati"

Lecce, Sticchi Damiani: "Baroni rinnova per un anno. E sogno uno stadio con 30mila abbonati"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
giovedì 19 maggio 2022, 23:48Serie A
di Claudia Marrone

"E' stata una stagione pazzesca, abbiamo vinto un campionato difficile dove c'erano formazioni che hanno speso anche più di noi, e lo abbiamo vinto con la nostra gente, per la nostra gente: non credo sia un caso che la squadra ha iniziato a ingranare meglio da quando il pubblico è tornato allo stadio, da quando ci ha iniziato a seguire in trasferta. Il Salento a me ha dato tanto, dovevo restituire qualcosa, e in questo percorso ci ho messo anche un po' di me, partendo intanto dal rilevare il club per evitare una brutta fine, poi dal 2017 ho preso la carica di presidente: cinque anni di soddisfazioni": esordisce così, negli studi di Sportitalia nel corso della trasmissione Sportitalia Mercato, il presidente del Lecce Saverio Sticchi Damiani.

Che proprio sulla tifoseria si esprime poi così: "Stiamo pensando di aprire la campagna abbonamenti già a fine maggio, inizi giugno al massimo, e visto il clima che si è creato mi piacerebbe vedere uno stadio di soli abbonati: abbiamo 30mila posti, non sarà facile, ma mi piacerebbe".

Si passa poi agli aspetti di campo: "Baroni rinnova per un altro anno, era giusto proseguire questo percorso perché ha avuto il coraggio e la forza di rischiare compiendo un grande lavoro. Era giusto ripartire anche da lui, dopo i rinnovi di Trichera e Corvino, con cui l'accordo è stato trovato in due minuti: sta dando davvero il massimo, è il miglior Corvino che ho visto. Coda? Si è conquistato la A sul campo, e adesso è giusto che dimostri quello che è il suo valore anche nella massima serie. Gendrey? Si, piace al Torino e ad altri club, ma l'idea nostra è averlo protagonista in A con noi".