Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroQatar 2022FormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta
live

Juventus, Allegri: "Milik sta molto meglio. Domani più difficile del solito"

LIVE TMW - Juventus, Allegri: "Milik sta molto meglio. Domani più difficile del solito"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
venerdì 7 ottobre 2022, 12:10Serie A
di Simone Dinoi
fonte inviato all’Allianz Stadium
Diretta scritta su TUTTOmercatoWEB.com. Premi F5 per aggiornare!

11:45 - Massimiliano Allegri presenta Milan-Juventus, gara valida per la nona giornata del campionato di Serie A, in programma domani alle 18 allo stadio San Siro di Milano. TUTTOmercatoWEB.com vi riporta la conferenza stampa dell’allenatore bianconero, prevista per le ore 12, in diretta.

12:02 - Allegri prende posto in sala stampa: comincia ora la conferenza del tecnico della Juventus.

Come si affronta questo Milan?
“Come sempre, è comunque Milan-Juventus, giochiamo contro i campioni d’Italia e sarà più difficile del solito perché vengono da una brutta sconfitta a Londra e vorranno rifarsi. Sarà una bella partita, una serata di sport meravigliosa con lo stadio pieno. Ci sono tutte le condizioni per poter far bene”.

C’è un fattore trasferta considerate le difficoltà di fare risultato?
“Per ora non abbiamo ancora vinto, speriamo sia domani la prima volta. Ce lo auguriamo tutti, siamo pronti a giocare questa partita ed è anche bella da giocare”.

L’anno scorso negli scontri diretti avete fatto pochi punti. Questo è uno step per tornare a pensare ci competere per lo scudetto?
“In questo momento pensare agli scontri diretti… Bisogna solo fare risultati, siamo indietro dopo aver lasciato 5 punti in quella settimana fra Salernitana e Monza. Giochiamo la partita domani e vediamo se siamo riusciti a fare dei punti”.

Come sta Milik? Torna Bonucci?
“Bonucci rientrerà, c'è da fare allenamento ma dovrebbe rientrare. Milik sta molto meglio, ci sono ancora 24 ore e dovrebbe essere a disposizione per poter giocare però lo valuterò fra oggi domani mattina”.

Per chi è più importante domani? Il pari sarebbe un buon risultato?
“L'altro giorno facevo una riflessione. Abbiamo sbagliato con la Salernitana a prescindere da quanto accaduto nel finale, ci siamo fatti prendere troppo dal nervosismo e non deve più accadere perché il campionato è lungo. Abbiamo sprecato tante energie e siamo arrivati a Monza non nelle condizioni ideali per ottenere i tre punti che ci avrebbero cambiato la classifica. La cosa più importante è dare continuità, domani è una bella partita e bisogna giocarla. Serve una prestazione di grande livello. Loro comunque hanno una squadra forte, con giocatori tecnici e di grande velocità. Hanno Leao che può spostare gli equilibri, poi giocano davanti ai propri tifosi e San Siro quando è pieno spinge. Serve personalità e lucidità. Sarà un buon test”.

Cosa vi siete detti dopo il silenzio dello spogliatoio di cui ci ha parlato mercoledì?
"Ci ritroviamo oggi perché ieri la squadra era spezzata tra quelli che avevano giocato e chi ha lavorato. Oggi facciamo questo allenamento per preparare la partita di domani. Sicuramente l'ultimo quarto d'ora di mercoledì non è piaciuto a nessuno".

Si augura di avere Rabiot qui tanti anni?
"Parlare ora di mercato non ha senso, ci pensa la società. Sta facendo bene come tutti, l'importante è stare bene e recuperare tutti i giocatori che sono fuori e che si stanno riavvicinando alla squadra. Abbiamo dieci partite e bisogna pensare una alla volta".

Come si ferma la catena di sinistra del Milan?
"Loro creano molto, è normale che a campo aperto diventano una squadra difficile da affrontare. A loro piace molto quel tipo di partita lì e bisogna essere molto bravi".

Domani un test di personalità?
"Se facciamo risultato l'abbiamo superato. Magari se facciamo una buona prestazione e non abbiamo il risultato il test non sarà superato. A San Siro servirà una grande prestazione, questo è sicuro".

Kostic può fare il terzino?
"Ora la vedo molto difficile farlo giocare da terzino basso. Andrebbe fatto lavorare lì e vedere se può giocare, in futuro non si sa mai".

Questa squadra le dà garanzie per fare una grande prestazione?
"Domani la squadra sicuramente farà una grande partita. Sappiamo le difficoltà della partita, è la squadra campione d'Italia, ha grande tecnica, è sempre Milan-Juve ed è bella da giocare".

Pensa a una soluzione particolare per domani?
"Per evitare situazioni in campo aperto dovremo essere bravi a non concedere ripartenze e spazi a Leao. Poi il Milan ha anche altri giocatori oltre Leao, ma hanno anche Giroud, De Ketelaere e altri giocatori molto tecnici. Serve una partita bella sotto tutti i punti di vista, tecnica, personalità, con forza mentale nello stare in campo. A Milano le partite non finiscono mai".

Invidia qualcosa a Pioli? Cosa fa il Milan meglio di voi?
"Sta facendo meglio perché hanno quattro punti in più di noi. A Pioli posso solo fare i complimenti per il lavoro che sta facendo, per il campionato vinto l'anno scorso che non vincevano dal 2010. I numeri stanno tutti dalla sua parte".

12:10 - Termina ora la conferenza stampa di Massimiliano Allegri.