Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

LIVE TMW - Sassuolo, Dionisi: "Vogliamo vendicare la partita precedente. Matheus Henrique c'è"

LIVE TMW - Sassuolo, Dionisi: "Vogliamo vendicare la partita precedente. Matheus Henrique c'è"TUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
sabato 25 novembre 2023, 12:56Serie A
di Antonio Parrotto
Premi F5 per aggiornare la diretta!

12.35 - Alessio Dionisi, tecnico del Sassuolo, incontrerà i giornalisti quest'oggi per presentare nella consueta conferenza stampa di viglia il prossimo match contro l'Empoli, valevole per la 13esima giornata di Serie A. Start previsto ore 12.45.

12.48 - Inizia la conferenza.

Come stanno i nazionali?
"Bene, sembra bene, hanno giocato quasi tutti, chi una partita, chi due, chi spezzoni e questo è positivo. Sono rientrati in buone condizioni. Vina è l'ultimo arrivato, giovedì, ha fatto una parte dell'allenamento. Rispetto alla sosta precedente abbiamo fatto un giorno in più, giocando di domenica, quindi bene".

Matheus Henrique come sta?
"Si è allenato da due settimane e forte, si era allenato forte anche precedentemente. Potevamo 'rischiarlo' già con la Salernitana perché aveva fatto pochi allenamenti ma abbiamo preferito non prendere rischi. Lui è a disposizione ma poi vediamo domani".

Come hai lavorato sulla concentrazione in avvio di gara? La squadra subisce tanto
"Dispiace perché facciamo allenamenti sulla fase difensiva, poi non puoi prevedere tutte le situazioni che gli avversari svilupperanno. Ci lavoriamo, abbiamo lavorato maggiormente su questo in questo periodo, ma delle volte non vuol dire che ci troverai dei benefici, ma passa dalla volontà, dalla determinazione di squadra. Non credo che gli approcci siano stati sbagliati sempre, delle volte l'approccio è stato positivo ma siamo andati comunque in svantaggio: abbiamo sbagliato i dettagli, se sbagli prendi gol, in attacco se sbagli non fai gol. Dobbiamo migliorare su questo, abbiamo lavorato su questo, poi dobbiamo volerlo, e domani dobbiamo dare delle risposte".

Sarà una gara amarcord per tanti di voi: come si vivono queste gare?
"Ormai è 3 anni che sono qua e mi sento allenatore del Sassuolo al 100% ma ho un bellissimo ricordo della gente, della squadra e della società, quell'esperienza mi ha dato tanto. Sono due club che lavorano in maniera simile, non a caso tanti ragazzi sono passati dalle due squadre e non è un caso che l'allenatore del Sassuolo abbia allenato l'Empoli e alcuni giocatori del Sassuolo abbiano giocato nell'Empoli. C'è la volontà di far bene per la tua squadra. Direi una bugia se dicessi che è una gara come le altre ma mi sento al 110% l'allenatore del Sassuolo e la vivo da allenatore del Sassuolo, punto e stop".

Come ci arriva il Sassuolo?
"La sosta precedente non è stata positiva, non abbiamo ottenuto quello che avremmo ottenuto, mentre l'Empoli viene da una partita fatta bene, ha qualità, storicamente è una bestia nera e dobbiamo vendicare la partita con la Salernitana perché abbiamo ottenuto quello che volevamo. Siamo arrabbiati e lo dobbiamo rimettere in campo in maniera positiva, con determinazione e non con nervosismo. Nell'Empoli ci sono delle peculiarità importanti, la si riconosce per questo da anni: determinazione, corsa e spirito di sacrificio, noi dovremo pareggiarli e se non li pareggiamo sarà una partita difficile".

Come stanno Volpato, Missori e Lipani che hanno segnato in Nazionale...
"Sono contento di questa sosta perché è arrivata in un momento giusto, è arrivata in un momento in cui dovevamo recuperare qualcuno, e chi è andato in nazionale è tornato con fiducia. Hai citato i tre più giovani della rosa, Lipani si allena con noi e gioca in Primavera, ma si stanno ritagliando uno spazio in Nazionale e questo aiuta anche nel club. Sono tra gli ultimi arrivati nella squadra, durante la settimana, e ho avuto modo di vederli e allenarli, è normale che servirà del tempo per vedere se questa consapevolezza l'hanno fatta loro".

12.56 - Termina la conferenza stampa.

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile