Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta

Milan, il primo bilancio: Leao è la superstar. Pochi steccano ma Tomori deve tornare al top

Milan, il primo bilancio: Leao è la superstar. Pochi steccano ma Tomori deve tornare al topTUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
martedì 20 settembre 2022, 13:00Serie A
di Marco Conterio

La sconfitta contro il Napoli non va certo a intaccare la bontà della stagione dei Campioni d'Italia. L'assenza di Rafael Leao è stata certamente un fattore, di quello che è l'MVP della scorsa stagione e che in quella in corso si sta giocando la palma con Kvicha Kvaratskhelia. Il Milan non ha cambiato tantissimo, riuscendo a tenere praticamente tutti i pezzi grossi ed è sempre in attesa di completare l'inserimento di Charles de Ketelaere sulla trequarti.

Il migliore - Rafael Leao
Un'altra stagione da protagonista assoluto. Di fatto, imprendibile e inarrestabile, sullo stretto, in corsa, quando punta l'avversario. Il giocatore più decisivo dell'intero campionato, già letale sotto porta e pesante anche in Europa. Sarà il trascinatore a cui s'aggrapperà per il presente il Milan per la stella sulla maglia. E per il futuro? C'è un nodo rinnovo intricato da sciogliere. Chelsea, Paris Saint-Germain e Real Madrid sono pronte...

La delusione - Fikayo Tomori
Rispetto all'ultima straordinaria stagione, a volte non è stato impeccabile come contro Napoli e Inter. Niente di clamoroso, ma in un Milan comunque compatto, tra i migliori è quello che ha avuto qualche stecca di troppo. Resta in ogni caso un titolarissimo del Milan, partner ideale sia per Kalulu che per Kjaer nei due di difesa.

La rivelazione - Alexis Saelemaekers
Difficile definirlo rivelazione nel senso puro del termine. Certo è che in un Milan costantemente alla ricerca di un esterno destro d'attacco, con la piazza che ha passato l'intera estate in preghiera in attesa di Ziyech o chi per lui, ha saputo resistere e reagire. Con Messias, al momento meglio dell'ex Crotone, si divide la piazzola destra della trequarti. Sa anche come incidere, come in Europa.

Primo piano
TMW Radio Sport