Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta

Napoli in festa nell'Insigne-day: 3-0 al Genoa, il Grifone è con un piede e mezzo in B

Napoli in festa nell'Insigne-day: 3-0 al Genoa, il Grifone è con un piede e mezzo in B
© foto di www.imagephotoagency.it
domenica 15 maggio 2022, 16:58Serie A
di Patrick Iannarelli

Una vittoria senza appelli. Un successo nel giorno forse più triste, in cui il pubblico di Napoli ha dato l'addio a Lorenzo Insigne. Nell'ultima partita al 'Maradona' del numero 24, gli uomini di Spalletti si sono imposti 3-0 contro un Genoa a un passo dalla serie B: in gol Osimhen, Lobotka e lo stesso Insigne, su calcio di rigore. Nulla da fare per il Grifone, quasi mai in partita e a centimetri dalla condanna. Serve un ribaltone, ma nel calcio nulla è scontato.

Lacrime prima del match, Osimhen sblocca la sfida

Un commovente addio durato 90’ più recupero. E con queste premesse era anche difficile giocare e farsi scivolare via di dosso dieci lunghissimi anni. Il Napoli però ha imposto un ritmo asfissiante sin dai primi minuti, come il caldo sul ‘Maradona’, rendendo difficile la vita a un Genoa quasi mai in partita. Eppure la squadra di Blessin nel giro di due minuti ha spaventato i padroni di casa prima con la traversa di Yeboah, poi con il tiro di Amiri uscito per questione di centimetri.

Dopo i primi due assoli del Grifone, il Napoli è riuscito a sbloccarsi definitivamente, giocando un calcio propositivo, spensierato. La prima vera occasione è stata firmata da Lorenzo Insigne, che per poco non abbatte lo storico impianto: il tiro a giro violentissimo - dopo una magnifica combinazione con Mertens - è uscito di poco sopra la traversa della porta difesa da Sirigu. Per vedere il primo gol sono serviti 32’, quando Osimhen ha sfruttato il cross perfetto di Di Lorenzo: da quel momento in poi i rossoblù sono usciti gradualmente dal campo, senza riuscire a spaventare una squadra in totale controllo del match.

Vince il Napoli, il Genoa è a un passo dalla serie B

Nella ripresa il Genoa ha provato in tutti i modi a reagire per evitare il peggio. Dal 54' il copione del match è cambiato radicalmente, con Portanova che si è divorato un gol praticamente fatto: da quel momento in poi il Napoli ha giocato sul velluto, trovando prima il 2-0 con Insigne - su calcio di rigore ribattuto dopo aver colpito il palo per via di un ingresso anticipato di Di Lorenzo in area - e poi la terza rete con un tiro di Lobotka dalla distanza. Non è mancata nemmeno la passerella finale, con gli applausi per Insigne: si chiude un'era, col numero 24 in lacrime insieme alla sua gente.

Rivivi la diretta testuale di Napoli-Genoa su TuttoMercatoWeb.com!