Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta

Napoli, Raspadori-show, diversi moduli e tanti giovani: Spalletti sperimenta nel primo test turco

Napoli, Raspadori-show, diversi moduli e tanti giovani: Spalletti sperimenta nel primo test turcoTUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
giovedì 8 dicembre 2022, 07:15Serie A
di Antonio Gaito

Più che positiva la prima uscita del Napoli in Turchia. Al di là del risultato, 3-2 il finale per gli azzurri, la squadra di Luciano Spalletti con una formazione sperimentale (un po' 4-3-3 e un po' 4-2-3-1 nel primo tempo e nella ripresa un insolito 3-5-2 e tanti giovani della Primavera) riprende subito il filo del gioco, si diverte e fa divertire anche i tifosi proprio come prima della sosta andando a segno con Politano e con due grandi realizzazioni di Raspadori.

Raspadori-show
La sua presenza insieme ai tre attaccanti fa pensare al 4-2-3-1, ma nonostante i due gol ed un assist in realtà Spalletti almeno di partenza lo schiera mezzala nel 4-3-3. Le caratteristiche più offensive rispetto a Zielinski lo portano ad accompagnare maggiormente, stando più vicino ad Osimhen, ma non mancano le situazioni in cui si abbassa anche a sviluppare gioco. Un esperimento che il tecnico promuove a fine partita e che nasce anche per sopperire alle assenze in mediana e che risulta positiva anche grazie al dominio di una gara che vede raramente il Napoli dover rincorrere all'indietro.

Un tempo e poi tanti cambi
Oltre ai 5 nazionali sono out anche Rrahmani, Sirigu, Juan Jesus (già oggi tornerà in gruppo) e Spalletti accentra Di Lorenzo con Ostigard dando spazio a Zanoli a destra. In mediana c'è Elmas con Lobotka, con la posizione fluida - come detto - di Raspadori dietro Politano, Osimhen e Kvaratskhelia pienamente recuperato (l'ultima sua gara il 29 ottobre col Sassuolo). 45' per gran parte dei giocatori di prima squadra, evitando sovraccarichi, e nella ripresa linea a 3 con le seconde linee, tanti giovani della Primavera. Domenica col Crystal Palace sicuramente meno esperimenti e più minutaggio ai big.

Primo piano
TMW Radio Sport