Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta

Presente, futuro e un sogno chiamato Seleçao. Arthur Cabral vuole prendersi la Fiorentina

Presente, futuro e un sogno chiamato Seleçao. Arthur Cabral vuole prendersi la Fiorentina
© foto di www.imagephotoagency.it
lunedì 9 maggio 2022, 14:38Serie A
di Tommaso Bonan

Il posticipo di stasera tra Fiorentina e Roma vedrà un'altra sfida nella sfida, quella rappresentata dai due attaccanti: Cabral e Abraham. In particolare, La Gazzetta dello Sport sottolinea come il brasiliano sia arrivato in viola per sostenere – con Piatek – la pesante eredità di Vlahovic, segnando finora 2 gol in 9 incontri. Troppi i 15 milioni spesi per lui? Per la dirigenza no - si legge -: mentre nelle prime 7 partite dal suo arrivo aveva giocato da titolare soltanto una volta, nelle ultime sei è arrivato il sorpasso.

Anno prossimo. Come caratteristiche, Cabral rispetto a Piatek è proprio quello che a Italiano occorre per portare avanti il suo gioco, anche perché l’inserimento del brasiliano nel calcio italiano sembra concluso e l'attaccante ha forza fisica sufficiente per brillare. Morale: sulla carta potrebbe essere lui il titolare viola nella prossima stagione, cercando di coronare il suo sogno chiamato Seleçao. Una convocazione è arrivata, ma per l’esordio c’è da aspettare ancora un po’.