Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta

Torino, il primo bilancio: alla pari della Juve grazie al mercato. Come Vlasic e Schuurs

Torino, il primo bilancio: alla pari della Juve grazie al mercato. Come Vlasic e SchuursTUTTOmercatoWEB.com
martedì 20 settembre 2022, 14:30Serie A
di Marco Conterio

Alti, bassi, lotte e scontri, una rivoluzione in ritardo sul mercato e poi risultati altalenanti ma comunque la parte sinistra della classifica. Al pari della Juventus. L'orizzonte a cui ambiva Ivan Juric, e punta anche adesso, è anche altro. Fa i conti con un attacco con ampie difficoltà realizzative ma nonostante questo riesce come sempre a valorizzare i migliori talenti. In volo all'inizio, tre ko nelle ultime quattro ne hanno frenato la rincorsa.

Il migliore - Nikola Vlasic
Subito un grande impatto, spiegato da Juric in modo pratico. Giocatori di alta qualità che fanno fatica in Premier League possono, nel giusto contesto, fare la differenza in Serie A. Sintomo della differenza di livelli tra le competizioni, basta saper trovare, scovare e valorizzare i giocatori giusti. Vlasic è uno di questi: trequartista dal grande calcio, velocità, accelerazione, fa subito la differenza.

La delusione - Valentino Lazaro
Se Vlasic ha avuto un grande impatto, lo stesso non si può dire per gli esterni del Torino. Su tutti Ola Aina e Valentino Lazaro. Il mirino però è puntato sull'ex Inter che in Italia, coi nerazzurri, è stato un'assoluta meteora. Ci sta riprovando in granata ma i primi vagiti d'esperienza nel Belpaese non sono i migliori auspicabili.

La rivelazione - Perr Schuurs
Considerato in Olanda novello De Ligt, è stato il grande colpo dell'estate del Torino. Giovane, forte, autoritario, è già leader della retroguardia granata. Interventi in anticipo, fisico, posizione, non sbaglia praticamente niente. Il Torino ha saputo individuare con grande capacità il dopo Gleison Bremer, cogliendo anche una super occasione di mercato per portarlo via dall'Ajax. Destinato a grandissimi palcoscenici.

Primo piano
TMW Radio Sport