Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Bari, Iachini: "Dobbiamo diventare una squadra di Carogne, per Puscas serve pazienza"

Bari, Iachini: "Dobbiamo diventare una squadra di Carogne, per Puscas serve pazienza"TUTTO mercato WEB
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
sabato 10 febbraio 2024, 20:49Serie B
di Daniel Uccellieri

Il nuovo tecnico del Bari Beppe Iachini è intervenuto in conferenza stampa dopo il successo per 3-1 contro il Lecco nella sua prima partita sulla panchina del Bari. Queste le sue parole riportate da TuttoBari.com" Dobbiamo continuare così perché non abbiamo fatto nulla, mi è piaciuto l'approccio dei ragazzi, compatto e aggressivo. Abbiamo sbagliato qualcosa in termini di uscita, ma siamo stati compatti concedendo poco. Il lavoro è appena partito, la strada è lunga".

"Empatia con i ragazzi? Io faccio l'allenatore e provo a lavorare su ciascuno di loro, consapevole del fatto che vince il gruppo e non i singoli. Ho dovuto lavorare molto sul fattore psicologico, i ragazzi erano abbattuti e poco sereni, chiedendogli di essere forti sul piano della personalità".

Sulla sua prima partita sulla panchina biancorossa: "C'era un po' di emozione rispetto a quando ero piccolino, mio nonno non ha potuto godere della mia carriera. Ho vissuto con lui i primi anni, mi faceva giocare. Abbiamo bisogno dei tifosi, portiamo l'entusiasmo".

Come sta Sibilli? "C'è stata questa brutta entrata e si è fatto male alla caviglia, siamo rimasti in inferiorità numerica. Vediamo come sta. Ho dovuto sostituire anche Di Cesare perché si toccava un po' dietro".

Iachini ha proseguito: "Ho visto i ragazzi arrivare sempre primi sui palloni, dal primo fino al novantacinquesimo. Normale ci siano scorie da smaltire, l'obiettivo che ci siamo posti è quello di preparare al meglio ogni partita. Dobbiamo diventare una squadra di carogne".

Maiello?"Viene da un problema fisico molto importante, ma ha cuore e volontà di rientrare il prima possibile".

Menez? "È un campione, le gestioni di questi calciatori non sono uguale agli altri. Viene trattato come tutti, m con lui ci ho parlato, ogni giocatore ha la sua chiave di ingresso e in questo senso i segnali sono positivi. Voglio fare un complemento a lui e Maiello, è gente con cuore e fame che hanno permesso di tornare subito nonostante avessero un contratto".

Puscas? "L'esperienza mi ha insegnato che con gli anni bisogna pazientare, serve accompagnare gli attaccanti anche se non sono brillanti. Deve migliorare, ma sono stato premiato perché è arrivato il gol".

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile