Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Giunti: "Il Sassuolo aveva messo le radici in Serie A, nessuno immaginava questo epilogo"

Giunti: "Il Sassuolo aveva messo le radici in Serie A, nessuno immaginava questo epilogo"TUTTO mercato WEB
sabato 8 giugno 2024, 23:34Serie B
di Alessandra Stefanelli

Federico Giunti, ex calciatore fra le altre del Milan, è stato intervistato da TuttoCagliari per analizzare l'annata appena trascorsa. Qual è la sua personale classifica delle squadre che hanno partecipato all’ultima serie A? Chi ha fatto meglio e chi ha fatto peggio? Ecco la risposta di Giunti: "Nel podio di chi ha fatto meglio metto al primo posto l’Inter: il campionato, in zona scudetto, è stato chiuso con tante settimane di anticipo. Quindi ai nerazzurri, per distacco, va la medaglia d’oro. Al secondo posto c’è il Bologna: stagione straordinaria, coronata da una soddisfazione immensa - e anche inaspettata - come quella della qualificazione in Champions League. Terzo posto e medaglia di bronzo per il Verona: così come il Bologna, ha disputato un torneo al di sopra delle proprie possibilità. Il suo allenatore è stato abilissimo ad adattarsi alle circostanze che si sono venute a creare nel corso della stagione: Baroni ha fatto un lavoro incredibile, specialmente dopo lo smantellamento della squadra operato a gennaio".

E ancora: "Mi ha sorpreso la retrocessione del Sassuolo. La formazione emiliana aveva messo radici da anni in serie A, e nessuno ipotizzava un epilogo del genere. Mi è dispiaciuto, infine, per il Frosinone, che per larghi tratti ha mostrato un gioco brillante per merito dei suoi giovani e dell’allenatore ma, alla fine, non ha avuto il conforto dei risultati. I ciociari sono stati anche estremamente sfortunati: tante partite gli sono girate proprio male. Penso soprattutto al ribaltone di Cagliari, quando Turati e compagni sono passati dal 3-0 al 3-4 in pochi minuti. Spesso hanno perso per strada punti che alla lunga si sono rivelati determinanti. Però non si può disconoscere il lavoro che ha fatto Di Francesco col materiale che aveva a disposizione".

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile