Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

TMW - Cittadella, Gorini: "Vittoria che dà prestigio alla società. Ma dovevamo chiudere la partita"

TMW - Cittadella, Gorini: "Vittoria che dà prestigio alla società. Ma dovevamo chiudere la partita"TUTTO mercato WEB
domenica 4 dicembre 2022, 18:25Serie B
di Andrea Piras

Dopo il successo contro il Genoa, il tecnico del Cittadella Edoardo Gorini ha parlato in conferenza stampa dallo stadio "Luigi Ferraris".

La vittoria di oggi.
"E' stata una partita nella quale abbiamo sofferto, soprattutto la prima mezz'ora la vitalità del Genoa. Siamo stati bravi a giocare da squadra e soffrire tutti insieme. Poi dopo mezz'ora siamo stati bravi a prendere il pallino del gioco e siamo stati bravi e cinici e fare gol dopo un quarto d'ora nel secondo tempo. Poi se non chiudi le partite e le lasci in bilico, giocatori di qualità come quelli del Genoa rischiano di farti gol. E' un aspetto che dobbiamo migliorare ma è chiaro che sono contento della vittoria e della prestazione della squadra. E' una vittoria che dà prestigio alla società".

Da esterno, il Genoa è veramente la corazzata del campionato?
"Ho visto una squadra un po' impaurita. Il Genoa arriva da un momento dove non riescono ad ottenere risultati, è chiaro che sia un po' preoccupata e giochino col freno a mano tirato. Noi siamo stati bravi ad approfittarne. Nella prima mezz'ora abbiamo sofferto rischiando solo sul tiro di Strootman. Hanno avuto più possesso palla ma non abbiamo sofferto tantissimo. Dal punto di vista dell'aggressività abbiamo fatto una grande partita perché noi anche nel secondo tempo siamo riusciti a tenere la pressione alta. Alla fine credo che la vittoria sia meritata. La nostra voglia di vincere ha prevalso su quella del Genoa".

C'è rammarico per stagione che state facendo?
"Sì. E' l'aspetto su cui dobbiamo crescere. Nelle ultime due gare casalinghe contro Cosenza e Modena, nella prima abbiamo sbagliato un rigore alla fine e nell'altra abbiamo subito gol. E' un aspetto su cui dobbiamo crescere e già oggi sia stata una vittoria da una parte un po' fortunata ma voluta fortemente e questo va dato merito alla squadra di averci creduto fino alla fine e aver tenuto botta fino alla fine. Il Cittadella non può pensare di andare su tutti i campi e dettar legge ma deve essere una squadra che dà fastidio a tutti con l'aggressività e la pressione. La difficoltà è mantenerla tutte le partite. Poi è chiaro che parlano sempre i risultati. Oggi è una vittoria per noi molto importante. Giovedì abbiamo un'altra partita, dobbiamo essere bravi a ricarica e sommare un'altra vittoria a questa. Il campionato è livellato, se fai due vittorie ti alzi in classifica, se perdi ripiombi dov'eri prima. Dobbiamo esser bravi a ricaricare le forze".

Uno dei valori aggiunti è Kastrati.
"Magari col Cosenza sabato sul gol loro ha avuto un'incertezza ed è stato il primo ad ammetterlo. Ma lui ha un carattere molto forte ed è un giocatore molto freddo oltre ad essere allenato da un preparatore dei portieri fra i migliori che ci sono, anche se poco pubblicizzato. Ed è aiutato da Maniero e Manfrin che giocano meno ma si allenano a duemila e gli permettono di crescere e migliorare".

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile