Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta

Vicenza, il ritorno di Cavion: "Da vicentino voglio dare una mano per salvare la squadra"

Vicenza, il ritorno di Cavion: "Da vicentino voglio dare una mano per salvare la squadra"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di TuttoSalernitana.com
martedì 1 febbraio 2022, 21:04Serie B
di Claudia Marrone

Recente acquisto del Vicenza, il centrocampista Michele Cavion si è quest'oggi presentato alla piazza. Ecco le sue parole, riprese dal sito ufficiale del club: "Più che un nuovo inizio è un nuovo ritorno, sono felice di essere tornato dove tutto è cominciato. Cercherò di dare una mano per cercare di realizzare questa impresa. Quando ho saputo di Vicenza? Sono anni che capitano degli approcci che però poi non si sono mai concretizzati. Quest’anno, quando ci siamo parlati, la mia voglia di rivalsa si è sposata con la voglia di rivalsa del direttore, dell’allenatore e della società, nessuno si sarebbe mai aspettato questa classifica. Io non gioco da un po’ con continuità e quindi voglio tornare a farlo e dare una mano alla società che per prima in passato ha creduto in me. Finalmente ci siamo. Le mie motivazioni sono altissime".

E sull'ambiente trovato: "Nei compagni ho visto la voglia di lottare e cambiare questa brutta situazione, cercheremo di dare il massimo tutti per farlo. Chi conosco? Il primo che ho conosciuto a Vicenza è stato Giacomelli, perché nel lontano 2012 lui già c’era e poi ovviamente conosco tutti gli ex Ascoli, ma anche con gli altri compagni c’è un bel rapporto, perché abbiamo giocato contro già diverse volte in questi miei 9-10 anni di carriera, quindi non avrò assolutamente alcun problema di ambientamento".

Prosegue poi: "Cosa significa per un vicentino indossare questa maglia? E’ una bella emozione, si sente quella spinta in più che cercherò di trasmettere anche ai miei compagni per contribuire alla nostra rincorsa. Qualche goal mio? Spero di sì. Vediamo anche quale sarà il mio collocamento in campo, ma da quel punto di vista non ho problemi".

Nota conclusiva sulla gara vinta contro l'Alessandria: "Come abbiamo visto nei primi minuti della partita eravamo un po’ contratti, ma ci sta arrivavamo da una situazione difficile. Noi in campo eravamo concentrati per fare bene, ma non è facile in questa situazione partire subito forte, ci abbiamo provato, poi dopo 15 minuti di assestamento abbiamo iniziato a far bene. In realtà ci vuole pochissimo per svoltare, basta prendere un po’ di fiducia, cosa che nel finale si è vista. Da adesso in poi, questa vittoria ci deve dare un po’ di tranquillità, un po’ di slancio per affrontare al meglio le prossime. Andiamo subito a Frosinone, dove affronteremo una partita difficile, però fortunatamente avremo tutti gli scontri diretti in casa prossimamente. Quando si giocano così tante partite ravvicinate, occorre recuperare bene le energie dopo una partita: quindi occorre riposare e mangiare bene. Sono sicuro che lo faremo al meglio, perché tutti sappiamo la situazione nella quale ci troviamo, ma sappiamo anche che aiutandoci, tutti insieme, possiamo tirarcene fuori".