Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Fiorentina, Dini: "La vittoria del calcio di Italiano"

Fiorentina, Dini: "La vittoria del calcio di Italiano"TUTTO mercato WEB
martedì 27 febbraio 2024, 08:35Altre Notizie
di Redazione TMW

Si potrebbe definire una vittoria alla Italiano perché arriva con la forza della pressione che per una volta supera la scaltra e voluta resistenza di Sarri che sa - come è accaduto - che basta un errore per farsi infilare.
Puoi dominare e prendere tre pali, meritare anche il doppio vantaggio ma basta poco per vanificare tutto.
E alla fine del primo tempo ci trovavamo all’ennesima lezione di Sarri, anche se stavolta era indigeribile.
D’altra parte il calcio di Italiano si gioca sempre sul crinale tra vittoria e sconfitta.


Oggi con i due palleggiatori e senza un incontrista, con Sottil che si è limitato ad occupare uno spazio e con Nico volenteroso e fallace (è infatti lo stunt-man di Dybala), la squadra ha trovato uno spirito insperato, non si è abbattuta , si è compattata e ha superato in tutto la Lazio.
Certo avere un centravanti che fa il suo mestiere migliora il lavoro della squadra e favorisce gli inserimenti di Beltran e Bonaventura che stasera hanno giocato davvero bene.
Vediamo se questa ventata di fiducia ci tiene in piedi sul crinale di questo calcio tanto faticoso quanto pericoloso.
Perché, se condividiamo l’assunto, sia vittoria che sconfitta hanno spesso lo stesso marchio.

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile