Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta

Prandelli: "Da tifoso mi inchinerei davanti a Gasperini"

Prandelli: "Da tifoso mi inchinerei davanti a Gasperini"
foto ANSA
© foto di ANSA
venerdì 10 giugno 2022, 07:05Altre Notizie
di Redazione TMW
fonte ANSA
'Atalanta ha offerto bel calcio e valori forti anche in Europa'

(ANSA) - BERGAMO, 09 GIU - "Se fossi un tifoso dell'Atalanta, mi inchinerei al solo passaggio di Gasperini, artefice di una storia inimmaginabile". L'ex ct degli azzurri, Cesare Prandelli, all'Accademia dello sport per la solidarietà di Bergamo, ha espresso un giudizio sul ciclo atalantino: "Questa squadra, grazie soprattutto al proprio tecnico, in questi anni ha offerto un gran calcio e valori forti all'Italia e all'Europa. Gasperini va ringraziato a vita". Sulla rivoluzione societaria con l'ingresso di Stephen Pagliuca, Prandelli vede comunque una linea di continuità col passato: "Forse serve una comunicazione diretta circa pianificazione e obiettivi, ma la gestione sportiva rimane alla famiglia Percassi". Rimasto legatissimo all'ambiente, l'ex selezionatore ne elogia i tratti distintivi: "Come i Bortolotti e i Ruggeri, l'Atalanta ha sempre avuto il pregio di una proprietà capace di mettere gli uomini giusti al posto giusto. Come dimenticare Mino Favini? - chiude -. Nel mio decennio da tecnico a Bergamo nelle giovanili avevamo Vavassori, Modanesi e Perico, era un confronto continuo per gettare le basi del futuro. Uno Scalvini non nasce per caso, anche se quando gli obiettivi si alzano di livello è dura avere ogni anno quattro o cinque Primavera già pronti. Gasperini ha trovato lui e non ha esitato a farlo giocare". (ANSA).