Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroQatar 2022FormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta
tmw radio

Ponciroli: "Peccato non essere in Qatar, l'Italia sarebbe stata protagonista"

TMW RADIO - Ponciroli: "Peccato non essere in Qatar, l'Italia sarebbe stata protagonista"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
venerdì 25 novembre 2022, 11:28Altre Notizie
di TMWRadio Redazione

Durante l'appuntamento odierno con L'Editoriale è intervenuto ai microfoni di TMW Radio Fabrizio Ponciroli. Queste le sue parole:

Quali sono le prime fotografie di questo Mondiale?
“Un Mondiale strano, che si vede con la copertina viste le temperature. Ho visto cose molto interessanti, può essere un Mondiale con tante sorprese. Ho visto una squadra importante che è il Brasile, ma la mia favorita in questo momento è la Spagna. Ci sono tante squadre che possono fare bene e sorprendere, sono però molto deluso da Serbia e Germania. L’Argentina può ancora recuperare, anzi quel momento negativo può averla svegliata. Voglio vede cosa succederà in gara 2.”

Quali sono invece le sorprese positive?
“Sarebbe troppo facile dire il Giappone, però ha fatto qualcosa di veramente importante perché è una squadra che ci crede e che vuole regalare al suo pubblico qualcosa di importante. Se loro si infiammano poi diventa interessante, hanno questa capacità di esaltarsi come gruppo. Credo che la Svizzera sia una squadra molto difficile da affrontare, ha vinto di cortomuso ma ti fa giocar male e andrà tenuta sott’occhio. Più o meno per il resto abbiamo visto quello che dovevamo vedere. Mi dispiace non vedere l’Italia, perché con il nostro spirito avremmo fatto molto bene. È veramente fastidioso non esserci, vedo Nazionali che non lo meritano essere in Qatar e noi invece potevamo essere protagonisti. Con il nostro centrocampo avremo fatto bene.”

Il rapporto tra Binotto e Ferrari è ai titoli di coda. Cosa ne pensi?
“È inevitabile, la Ferrari di inizio stagione aveva convinto tutti e se la giocava alla pari con la Red Bull. Poi però è venuta a mancare, era un’occasione d’oro ed è stata buttata al vento. Quello che si è visto nel finale di stagione non basta, Leclerc aveva definito questa macchina una bestia e vederla fare questa fatica non va bene, qualcuno deve pagare. Vediamo cosa succede”

Il sogno Luis Enrique per la Juve rischia di spegnersi?
“Luis Enrique ormai non lo strappi più. O vince il Mondiale e decide di mettersi in discussione altrove oppure credo possa andare in un grande club e per la Juve finirà male. Io ricordo le critiche da parte di tutti a Luis Enrique, in un attimo cambia tutto e invece dovrebbero stare tutti zitti. Con i social poi tutto questo viene enfatizzato ancor di più”

Primo piano
TMW Radio Sport