Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroQatar 2022FormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta

Napoli forza 6, per una notte il solo padrone della Serie A: la forza di Spalletti è il collettivo

Napoli forza 6, per una notte il solo padrone della Serie A: la forza di Spalletti è il collettivoTUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
domenica 2 ottobre 2022, 00:34I fatti del giorno
di Pierpaolo Matrone

Nel segno del numero 6. Sei, sono le vittorie consecutiva di un Napoli bello e pratico, padrone solitario della Serie A, almeno per una notte. Sei, sono anche i successi che in questo campionato Luciano Spalletti e i suoi ragazzi hanno portato a casa, su otto incontri totali a disposizione. Volendo, il sei riappare anche nel protagonista del trionfo contro il Torino che vale la vetta solitaria della classifica: due sei al contrario, il '99', a prendersi la scena con una doppietta, la prima in azzurro. E' Anguissa il trascinatore della capolista. Subito dietro, il solito Kvaratskhelia, autore del terzo gol per il 3-1 finale. Numeri, quelli appena snocciolati, di una squadra che - a questo punto è lecito dirlo - per lo Scudetto sembra avere davvero tutto.

Sì, perché la forza di Luciano Spalletti è il collettivo. Andando a spulciare le pagelle della partita, un dato balza subito all'occhio. Insufficienze: zero. Il Napoli è una macchina, orchestrata alla grande da Big Lucio, in cui tutti gli ingranaggi girano nel verso giusto, ogni processo funzione come deve. Bello, anzi "Superlativo", dice l'allenatore azzurro nel post-partita, per quasi un tempo intero. Ma anche pratico, che sa soffrire, nella ripresa. Versatile, insomma. Capace di cambiare volto quando la partita si fa dura. Anche per questa differenza, rispetto allo scorso anno, le quotazioni per il titolo sono in netto rialzo, più di quanto non lo fossero già.