Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Quando il talento non ha età: Longoni blinda la porta di Milan e Italia U17

Quando il talento non ha età: Longoni blinda la porta di Milan e Italia U17TUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
giovedì 23 maggio 2024, 09:30La Giovane Italia
di La Giovane Italia
Convocato da sotto età nella Nazionale di Favo, dopo qualche imprecisione a inizio partita si è rivelato uno dei migliori in campo contro la Polonia.

È iniziato con una vittoria il cammino dell'Italia agli Europei Under 17. Nonostante l'inferiorità numerica (durata circa 40 minuti) con l'espulsione di Natali, gli Azzurrini sono riusciti a conquistare i primi tre punti del torneo, volando già in cima al proprio girone: ottenere un altro successo contro la Slovacchia, prossima avversaria, significherebbe partecipare (matematicamente) ai quarti di finale. È questo l'intento dei ragazzi di Favo, pronti a stupire e arrivare il più in fondo possibile alla competizione.

Diverse prestazioni positive tra gli undici scesi in campo martedì sera. Da uno straordinario Cama fino all'ottima prova del capitano, Mosconi, senza tralasciare chiaramente il contributo offerto da Mantini e Coletta a centrocampo... e non solo. Oggi però vogliamo soffermarci sulla prova del nostro portiere, Alessandro Longoni, che ha dimostrato (per l'ennesima volta) perchè merita di giocare da sotto età questo torneo.

L'inizio di gara non è dei più convincenti per il portiere rossonero, che al 14' regala l'opportunità alla Polonia di pareggiare subito i conti, ma fortunatamente Pietuszewski calcia a lato. Il "duello" con il numero 9 durerà per tutta la prima frazione: tre occasioni nitide per l'attaccante del Jagiellonia, tutte e quante respinte dall'azzurro con degli ottimi interventi. Si fa apprezzare, in particolar modo, sul tiro-cross al 40', dove nega la possibilità a Mazurek di ribadire in rete. "Costretto" agli straordinari anche nel secondo tempo, soprattutto con la Polonia in superiorità numerica. Nel momento più complicato dell'Italia, che dopo l'espulsione di Natali accusa inevitabilmente il colpo (soprattutto a livello di organizzazione in campo), Longoni si supera con una parata pazzesca, respingendo un colpo di testa dell'appena citato Mazurek. Con i suoi sensazionali interventi, l'Italia non solo "rimane a galla", ma trova anche il modo di raddoppiare, firmando il 2-0 al 72' con Coletta. I nostri avversari calano nel finale, "limitando" visibilmente le proprie iniziative offensive, e così l'Italia può festeggiare una sofferta (quanto importante) vittoria al debutto agli Europei.

Appuntamento, dunque, a domani, quando la Nazionale di Favo ritornerà in campo per affrontare la Slovacchia.

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile