Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta

Le pagelle dell'Iran - Queiroz non ha un piano B, serve una statua per Taremi

Le pagelle dell'Iran - Queiroz non ha un piano B, serve una statua per TaremiTUTTOmercatoWEB.com
© foto di DANIELE MASCOLO
lunedì 21 novembre 2022, 16:23Qatar 2022
di Niccolò Pasta

Risultato finale: Inghilterra-Iran 6-2

Beiranvand 6 - Il tempo di un’uscita a vuoto e un impatto fortissimo contro un compagno. Una botta violenta, che non gli può far proseguire la gara, nonostante ci provi in ogni modo. Dal 18’ Hosseini 6 - Sei come i gol che prende e su cui non ha grosse colpe.

Pouraliganji 5 - Quando Sterling e Mount si inseriscono sono dolori. Non riesce quasi mai a respingere le incursioni inglesi.

Cheshmi 4,5 - Su Kane lavora principalmente di fisico. L’attaccante inglese lo capisce dopo pochi minuti e gioca prevalentemente di sponda, anticipando sempre l’avversario. Da lì si creano buchi, che l’Iran non riesce a colmare. Inoltre, si perde Maguire in praticamente ogni calcio da fermo. Dal 46’ Kanaani 5 - Il piano non cambia.

Hosseini 4,5 - Nella sua zona gravitano Saka, Mount, Kane quando si allarga: un incubo. Non trova nessuna controffensiva.

Moharrami 5 - Dalla sua parte agisce Shaw, che sale ad ogni azione mettendo in mezzo tantissimi traversoni. Non riesce mai a fermarlo e la sua fascia è una sorta di lasciapassare.

Nourrolahi 5 - Non ha il passo per tenere il ritmo dei centrocampisti inglesi, che dialogano in velocità e scappano senza avere rivali. Una partita di rincorsa. Dal 78' Azmoun 6 - Prende una traversa nel recupero.

Karimi 5 - Compito complicatissimo in regia, non riesce ad incidere in nessuna delle due fasi. Non trova mai la verticale per Taremi e non riesce a fare da diga e coprire gli spazi nelle incursioni inglesi. Dal 46’ Ezatolahi 5,5 - Con lui nel mezzo l'Iran corre meno rischi, ma fatica.

Hajsafi 5 - Come Nourrolahi è spesso preso in mezzo dai centrocampisti inglesi, che spezzano la manovra iraniana a centrocampo e ripartono senza poter essere fermati.

Mohammadi 5 - Come Moharrami fa tanta fatica a contenere gli esterni inglesi, trovando spesso a difendere da solo contro due uomini. Sulla sua corsia l’Inghilterra fa ciò che vuole. Dal 64' Torabi 6 - Prova a fare qualcosa nel finale.

Jahanbakhsh 5 - Queiroz lo sacrifica, lo spedisce in fascia con compiti prettamente difensivi, annullandolo. Si prende un giallo nel primo tempo, non trova mai la giocata per accendersi e nell’unica occasione creata dall’Iran calcia alle stelle. Gara da dimenticare. Dal 46’ Gholizadeh 6 - Entra per dare un po’ più di ordine al centrocampo e trova una bella imbucata per Taremi, in occasione del gol dell'attaccante del Porto. Un buon guizzo.

Taremi 7 - Abbandonato al suo destino, rischia di soffocare nella marcatura di Stones e Maguire, ma proprio alla prima palla ricevuta batte il centrale dello United e sigla il suo primo gol, da rapace. Nel recupero segna dal dischetto la doppietta, meritata per l'impegno messo nella gara, sin dal primo minuto.

Carlos Queiroz 4,5 - Il suo piano tattico dura una manciata di minuti. Al primo gol inglese l’Iran non ha idee e non sa come reagire. Gli iraniani non sembrano avere un piano offensivo e anche nella ripresa, nonostante qualche cambio, faticano tremendamente a creare pericoli. Un esordio quasi proibitivo, ma in cui gli iraniani hanno fatto troppo poco.

Primo piano
TMW Radio Sport