Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta

Serbia, Vlahovic segna e si tocca gli attributi: "Non pensate che sia una provocazione"

Serbia, Vlahovic segna e si tocca gli attributi: "Non pensate che sia una provocazione"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
sabato 3 dicembre 2022, 12:11Qatar 2022
di Pierpaolo Matrone

Con la Serbia eliminata, Dusan Vlahovic può consolarsi almeno col primo gol realizzato a un Mondiale nella debacle decisiva contro la Svizzera. Ne ha parlato l'attaccante della Juventus in zona mista: “È stata una bella sensazione segnare al Mondiale, ma non abbiamo fatto risultato, quindi ora non significa nulla. Dedico il gol alla mia famiglia, che mi supporta tutti giorni, nel bene e nel male”.

Hai esultato toccandoti gli attributi: cosa c'è dietro?
"Niente, è una cosa personale, una cosa mia. Non pensate sia una provocazione".

Come riassumere questo Mondiale?
“Abbiamo perso, andiamo a casa, le sensazioni non sono buone ma guardiamo avanti. A marzo torniamo in campo, dobbiamo provare a qualificarci all’Europeo”.

Resta Stojkovic alla guida della nazionale?
“Non ho sentito altro…”.

C’è qualche rimpianto legato alle condizioni fisiche in cui sono arrivati alcuni calciatori a questo Mondiale?
“Certo, ma non vogliamo trovare scuse, questo fa parte del lavoro: se sei in campo è perché sei pronto. Non cercheremo scuse, è andata come è andata”.

Primo piano
TMW Radio Sport