Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroQatar 2022FormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta

A Torino soffia il vento dell'est: la Juve torna a vincere, Bologna mai in gara. Finisce 3-0

A Torino soffia il vento dell'est: la Juve torna a vincere, Bologna mai in gara. Finisce 3-0TUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
domenica 2 ottobre 2022, 22:34Serie A
di Ivan Cardia

Juventus batte Bologna 3-0: a segno Kostic, Vlahovic e Milik.

Rivivi Juventus-Bologna in diretta testuale su TMW

Dalla crisi si può uscire. La Juventus torna a vincere e per la seconda volta in questa stagione lo fa con il risultato di 3-0: è questo il finale che i bianconeri rifilano a un Bologna disorientato e mai davvero in partita. Nel primo tempo il vantaggio di Filip Kostic, nella ripresa il doppio colpo da ko firmato Dusan Vlahovic (autore anche dell'assist per il connazionale) e Arek Milik. Risultato a parte, è la prestazione a dare segnali confortanti per Massimiliano Allegri e anche per quei tifosi che al tecnico, alla squadra, alla dirigenza, a Bonucci non hanno fatto mancare fischi e rimbrotti prima della gara. Un'altra Juve è possibile: i bianconeri vincono non per episodi e giocate singole, ma perché dal primo minuto hanno messo in campo un'atteggiamento ben lontano da quello visto troppe volte. Disegnata con un modulo ibrido, la Vecchia Signora si esalta in un pressing mai praticato con tanta costanza e di conseguenza riesce a trovare spazi che, va detto, la morbida squadra di Thiago Motta offre a volontà. È un successo che segue a ruota quelli con Sassuolo e Spezia, "facili" e in casa? Oppure è una vittoria che consentirà alla Vecchia Signora di voltare pagina in maniera definitiva? Alle prossime gare l'ardua sentenza, nel frattempo la Juve ritrova i tre punti, che le mancavano dal 31 agosto. Scusate se è poco.

Le scelte iniziali: Juve a due punte, Bologna con sorprese. Allegri schiera una formazione ibrida fra 3-5-2 e 4-4-2, ma più orientata al secondo. Torna la coppia pesante Milik-Vlahovic lì davanti, a centrocampo si rivedono Locatelli e Rabiot. Motta sorprende con la coppia difensiva: Sosa, all'esordio in A, affianca Bonifazi. Fuori Medel a centrocampo nei rossoblù.

La Juve parla serbo, primo gol in A per Kostic. È un'altra Juve quella che entra in campo e "vince" il primo tempo. Lo fa grazie alla prima rete in Serie A di Kostic, al 24': tutto nasce da un bel recupero palla di Milik, che l'affida a Vlahovic. Il serbo aspetta l'arrivo del connazionale e lo serve sulla corsa, bravo l'ex Eintracht a provarci da posizione complicata a battere Skorupski. Prima e dopo del gol: i bianconeri offrono una prestazione fatta di tanta aggressività, nel senso di pressing. Al 1' Locatelli spara alto, al 13' McKennie avrebbe la palla del vantaggio ma se lo divora. Sbloccata la gara, i felsinei di Motta faticano a proporre gioco mentre i bianconeri - in maglia rosa - sfiorano il bis: Miik ciabatta su cross di Alex Sandro, comunque bravo il portiere polacco del Bologna a reagire di posizione e istinto. "Solo" 1-0 all'intervallo, ma sensazioni positive per Allegri.

Vlahovic-Milik, doppio colpo da ko. Rientrati in campo gli stessi ventidue, riparte anche la stessa partita. Nel senso che la Juve brilla e il Bologna scompare. Attorno all'ora di gioco il doppio colpo da ko dei bianconeri: al 59' Vlahovic torna al gol, questo sconosciuto per tutto sempre, con un bel colpo di testa su assist di McKennie. Al 65' Milik migliora ulteriormente la propria media realizzata con una sassata che non lascia possibilità di replica a Skorupski. È 3-0 e potrebbe diventare quattro nel giro di altri due minuti, se l'ex Fiorentina non si mangiasse la doppietta personale. Messa in ghiaccio la gara, i padroni di casa vanno vicinissimi al poker: solo il palo lo nega a Milik sugli sviluppi di un calcio d'angolo. La gara scivola via, coi padroni di casa in controllo e gli ospiti mai davvero in partita. Curiosità: da bordocampo raccontano che Vlahovic stesse per uscire e che abbia chiesto ad Allegri di restare in campo. Segnali.

JUVENTUS-BOLOGNA 3-0
(24' Kostic, 59' Vlahovic, 65' Milik)

Primo piano
TMW Radio Sport