Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Cagliari una roccia, rimonta due volte: Inter, lo scudetto nel derby solo vincendo. 2-2 a San Siro

Cagliari una roccia, rimonta due volte: Inter, lo scudetto nel derby solo vincendo. 2-2 a San SiroTUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
domenica 14 aprile 2024, 22:42Serie A
di Ivan Cardia

Inter-Cagliari finisce 2-2: Shomurodov e Viola rispondono a Thuram e Calhanoglu.

Se il Milan rallenta, l'Inter non ne approfitta e impatta 2-2 al Meazza. L'orologio della mezzanotte, verso la corsa scudetto dei nerazzurri, continua a segnare pochi rintocchi alla fine. Nel derby, però, la capolista di Simone Inzaghi dovrà vincere per alzare lo scudetto, il ventesimo, quello della seconda stella, in faccia ai rivali cittadini. A San Siro un Cagliari coriaceo come solo le squadre di Claudio Ranieri sanno essere resta in partito fino all'ultimo e rimonta due volte la capolista, togliendosi persino lo sfizio di segnare all'Inter il primo gol negli ultimi quindici minuti di gara. In questo campionato, non era mai successo. Grande prova di orgoglio dei sardi, nel finale vicini anche al gol vittoria, mentre per l'Inter la stracittadina del prossimo 22 aprile resta la prima occasione per il tricolore.

Il live TMW di Inter-Cagliari

Subito Thuram, Inter avanti di un gol all'intervallo San Siro vede lo scudetto e l'Inter risponde, spinge subito. Barella chiama, Scuffet risponde. Al dodicesimo, riecco l'uomo che ha cambiato la stagione: Darmian s'inventa un corridoio dove non c'è, Sanchez arriva sul fondo e scarica, Thuram, che ritrova il gol due mesi dopo l'ultima volta, non se lo fa ripetere due volte e sblocca la partita. Arriverebbe anche il raddoppio, non fosse che Barella parte in fuorigioco sul cross di Dimarco. Ranieri corre ai ripari, o almeno ci prova: Jankto sotto la doccia prima della mezz'ora, dentro Prati e il 5-2-3 diventa un 5-3-2. La miglior occasione dei sardi: una bella iniziativa di Luvumbo, il gol a giro sarebbe un gioiello ma non arriva. Le emozioni, per il resto, sono tutte sugli spalti, in campo il primo tempo non racconta altro.

Una ripresa al cardiopalma. La ripresa inizia con la spinta dei nerazzurri, che vogliono chiudere la pratica il prima possibile. Darmian e Dimarco spaventano Scuffet, presente. All'ora di gioco, l'exploit che non ti aspetti: su un lancio dalla fascia sinistra del Cagliari, Bastoni si perde Luvumbo che ringrazia e appoggia lì il pallone. Lo colpisce, di prima intenzione, Shomurodov: 1-1 della squadra di Ranieri, il centravanti uzbeko torna al gol che gli mancava da inizio marzo. La squadra di casa reagisce e si butta in avanti: Frattesi, appena entrato, si inserisce e colpisce di testa. Mina intercetta col braccio, dal dischetto va Calhanoglu che non sbaglia e firma il nuovo vantaggio nerazzurro. Non è finita, perché Ranieri si gioca le carte Lapadula e Viola, e il risultato arriva: a segnare il centrocampista, galeotto un tocco fra spalla e braccio dell'attaccante. Tra le proteste interiste, la squadra arbitrale convalida comunque la rete del 2-2.

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile