Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

CR7 e la Juve, battaglia legale alle battute finali. In ballo 19.5 milioni di euro: il punto

CR7 e la Juve, battaglia legale alle battute finali. In ballo 19.5 milioni di euro: il puntoTUTTO mercato WEB
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
venerdì 5 aprile 2024, 09:45Serie A
di Raimondo De Magistris

Il quotidiano 'TuttoSport' oggi in edicola fa il punto sulla controversia legale tra Cristiano Ronaldo e la Juventus. L'attaccante portoghese rivendica 19.5 milioni di euro di stipendi non pagati legati alla 'seconda manovra stipendi' durante la stagione 2020/21: il giocatore ritiene gli siano dovuti dal club, mentre la società bianconera la considera una richiesta infondatao. Cristiano Ronaldo s'è rivolto tramite i suoi legali al Collegio Arbitrale e la sentenza è attesa entro il 22 aprile, anche se è probabile un pronunciamento già la prossima settimana.

Di cosa si tratta?
Tutto nasce con la partenza di CR7 da Torino per volontà del giocatore che solo in seguito ha presentato attraverso i propri legali la domanda per vedersi riconosciuti quei 19,5 milioni a cui avrebbe rinunciato a causa delle difficoltà economiche dovute all’emergenza Covid, ma che la società si sarebbe impegnata a restituirgli in un secondo momento. L’accordo privato, la famosa Carta Ronaldo che i pm di Torino hanno trovato e inserito nell’inchiesta Prisma, in realtà non risulta mai stata firmata dal penta Pallone d’Oro. Ma in ogni caso per poter cambiare casacca e rendere operativi i documenti di trasferimento da un club all’altro, i calciatori devono firmare un documento di 'nulla più pretendere' dalla vecchia società e di conseguenza il passaggio dalla Juventus al Manchester avrebbe 'sollevat' qualsiasi potenziale pendenza in essere.

Stando così i fatti, per la Juventus Cristiano Ronaldo non può avanzare nessuna richiesta. E per questo motivo, anche nell'ultima relazione semestrale del club, la società ha affermato che: “le pretese sono infondate, anche con il supporto dei propri consulenti e dell’esito degli approfondimenti compiuti".

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile