Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroQatar 2022FormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta
esclusiva

Osimhen ko, dott. Manzuoli: "2° grado è lesione importante. Ecco i possibili tempi"

ESCLUSIVA TMW - Osimhen ko, dott. Manzuoli: "2° grado è lesione importante. Ecco i possibili tempi"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
venerdì 9 settembre 2022, 12:20Serie A
di Marco Conterio

Il dottor Marcello Manzuoli è una dele eccellenze nel mondo della medicina sportiva italiana. Fiorentina, Lazio, CSKA Mosca, Spezia, Empoli e non solo, Tuttomercatoweb.com lo ha contattato per avere una sua consulenza dopo il report di casa Napoli su Victor Osimhem. 'Si è sottoposto questa mattina ad esami diagnostici che hanno evidenziato una lesione di secondo grado del bicipite femorale destro', recita il comunicato degli azzurri.

Cosa significa, Manzuoli?
"La vecchia denominazione di contrattura, stiramento e strappo è stata modificata in 'primo, secondo e terzo grado'. Un secondo è una lesione importante del muscolo, un numero consistente di fibre si è lesionato. In questi casi i tempi biologici sono legati all'entità: più è grande la lesione, più giorni servono per riparare".

Che tempi dobbiamo aspettarci?
"C'è un secondo grado che si avvicina al primo e uno che si avvicina al terzo. Tra questi ci sono 10-15 giorni di differenza, una cosa non da poco. Mediamente richiede più di un mese. Quando diciamo che servono 'circa 40 giorni', intendiamo al rientro in gruppo del calciatore, coi compagni".

In questi giorni ha fatto discutere il caso Pogba-Juventus: la scelta 'conservativa' non ha funzionato, ha dovuto operarsi al menisco e tornerà a disposizione della Juve solo dopo il Mondiale.
"Sul caso specifico, non conoscendone i termini, non posso esprimermi. In linea generale, escludendo Pogba, davanti a una lesione meniscale ci sono due approcci: conservativo o interventistico. L'aspetto conservativo, per lesioni minime, è preferito: l'intervento chirurgico è sempre qualcosa di cruento, talvolta anche sui menischi ci sono complicanze operatorie, ci sono infiammazioni, alterazioni delle cartilagini. Non raramente, quando si acquistano giocatori, si vedono giocatori che hanno fatto 35 su 38 che hanno una lesione del menisco alla risonanza magari asintomatica e non dà noia".

E' impensabile pensare che possa tornare per il Mondiale o che, un giocatore con una situazione simile, recuperi in due mesi?
"Nel caso specifico dovrà essere il chirurgo a dare i tempi: entro i due mesi un giocatore però dovrebbe farcela a recuperare ma i tempi sono diversi se è interno o esterno".

© Riproduzione riservata