Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBeneventoBolognaCagliariCrotoneFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliParmaRomaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionali

Genoa-Sampdoria 1-1, le pagelle: Zappacosta è l'MVP. L'attacco blucerchiato non si salva

Genoa-Sampdoria 1-1, le pagelle: Zappacosta è l'MVP. L'attacco blucerchiato non si salvaTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
giovedì 04 marzo 2021 06:46Serie A
di Marco Conterio

GENOA-SAMPDORIA 1-1 al 90'

Le pagelle di Tuttomercatoweb.com

Le pagelle del Genoa (di Nicolò Pasta)

Perin 6 - Non è costretto ad interventi degni di nota e viene punito dal solo colpo di testa di Tonelli ben indirizzato.

Masiello 6 - Una buona prima frazione, in un duello tra esperti contro Quagliarella, quando la Sampdoria passa al 4-4-2 va un po’ più in affanno ma nel complesso non rischia nulla.

Radovanovic 5.5 - Rispetto alla partita contro l’Inter, quella di questa sera è una prestazione molto più diligente, ma si macchia di un errore banale, che regala il corner da cui la Sampdoria troverà poi il gol del pareggio.

Criscito 6.5 - Impeccabile per tutto il primo tempo, non perde un singolo duello, dominando sia fisicamente che con il senso dell’anticipo. Il migliore della difesa.

Goldaniga 6 - Inizio con il brivido, con una leggerezza che per poco non regala ad Augello la palla dello 0-1. Da lì, piano piano entra nella gara, adattandosi ad un ruolo non suo e prendendo sempre più confidenza, spingendosi con continuità in avanti. Gara sufficiente.

Zajc 6.5 - E’ il cervello del Genoa, tutte le palle più pericolose passano dai suoi piedi. Con personalità cerca la conclusione anche da fuori, e con un pizzico di fortuna va vicino a sbloccare la contesa, colpendo un incrocio dei pali clamoroso in un tentativo di cross.

Strootman 6.5 - Ordine e geometrie nel centrocampo del Genoa, si concede anche qualche sgroppata conclusa con insidiosi cross verso il centro. Bel duello con Ekdal e Silva, esce praticamente sempre vincitore da ogni contrasto. Suo il lancio illuminante che porta al gol di Zappacosta, è però lui l’uomo più vicino a Tonelli, che stacca in solitaria e sigla l’1-1. Gara comunque positiva. Dall’83’ Cassata sv

Badelj 5.5 - Un po’ sottotono dal punto di vista delle tracce cercate, gioca un primo tempo più di sostanza che di qualità, prosegue allo stesso modo anche nella ripresa. Si prende anche un giallo, partita opaca nonostante qualche buon recupero di palla.

Zappacosta 7 - Il duello con Candreva infiamma la gara. Utile in fase difensiva, è una spina nel fianco per la Samp quando attacca, anche se in un paio di occasioni regala palla ai doriani con leggerezze in fase di uscita. Per sua fortuna i suoi compagni ci mettono una pezza. Nel complesso il migliore dei suoi, non solo per lo splendido gol che apre il derby.

Shomurodov 6 - Si muove tanto, facendo a sportellate contro la retroguardia della Sampdoria. Va a fiammate, con le quali crea sempre scompiglio nella difesa blucerchiata, ma nel corso della gara è troppo discontinuo, prendendosi lunghe pause di nulla. Encomiabile però il suo lavoro in fase di pressing: rincorre ovunque i portatori di palla della Samp. Dall’83’ Pjaca sv

Destro 6 - Quest’anno gli è scattato qualcosa nella testa, facendolo diventare il giocatore che tutti pensavano potesse diventare dieci anni fa. Fa reparto praticamente da solo, con Shomurodov che ama svariare alle sue spalle, creandosi dal nulla occasioni interessanti, come in quel fuorigioco fischiato dopo un dribbling geniale su Colley. Cala di pericolosità nella ripresa, ma mantiene un pressing asfissiante. Dal 73’ Pandev sv

Ballardini 6 - Prepara bene la gara, ingabbiando la Sampdoria per un’ora. Punito da una palla inattiva, non ha molto da rimproverarsi.

Rivivi il racconto del derby di Genova su TMW

Le pagelle della Sampdoria (di Marco Conterio)

Audero 6 Nessuna colpa sul gol di Zappacosta, nessuna colpa sulla traversa fortuita di Zajc. Tiene botta e non patisce ulteriori pressioni da parte dei Ballardini boys.

Bereszynski 5.5 Da interno destro, anziché da terzino, si trova certamente meno a suo agio. Parte in difficoltà, poi cresce ma è nelle sue mattonelle che il Genoa punge di più.

Tonelli 6 La sua gara è una montagna russa: muro nel primo tempo, morbido nell'occasione del gol di Zappacosta, rialza la testa e con questa incorna un cross al bacio di Candreva per la rete del pari.

Colley 6.5 La difesa non traballa ma singhiozza. Lui è quello che meglio trattiene il respiro e fa la guardia a Destro prima e Shomurodov poi. Solido e costante per tutti i novanta minuti.

Candreva 6 Nel primo tempo la sfida coi dirimpettai Zappacosta e Criscito è alla pari. Paga pegno alla carta d'identità in occasione del gol del Genoa ma il talento non ha età: il cross per il pari di Tonelli è delizioso.

Silva 5.5 In ombra, troppi tocchi facili stavolta e nessuna invenzione strabiliante. Gioca semplice ma da uno del suo talento c'è sicuramente da attendersi una trovata in più.

Ekdal 6.5 Il più ispirato della linea mediana di Ranieri, riesce a giocare anche in verticale per provare a trovare corridoi per i compagni di squadra. Non finirà negli highlights ma è imprescindibile.

Augello 6 Da quella parte ha licenza di spingere ma Ballardini sceglie giustappunto Goldaniga per provare ad arpionarlo. Scontro che finisce ai punti.

Verre 6 Dal piccolo trotto al galoppo, sa quando e come accendersi. Sfrutta gli spazi lasciati dal Genoa tra le linee ma giunto al dunque non trova l'ultimo passaggio. (dal 59' Jankto 5.5 Non entra col piglio che avrebbe voluto Ranieri. Morbido e leggero, fatica a mettersi in evidenza.)

Keita Balde 5.5 Costretto a giocare spalle alla porta, fatica ad attaccare la profondità e a rendersi pericoloso dalle latitudini di Perin. Ha più colpe tattiche la Samp che lui a livello individuale. Ma non si vede proprio mai. (dal 70' Gabbiadini 5.5 Ranieri sceglie i suoi muscoli per ribaltare la partita. Non entra nel vivo del pareggio e in fondo mai della partita, però quanto meno tatticamente garantisce mezza sponda in più)

Quagliarella 5.5 Ranieri preferisce toglier Keita piuttosto che il suo riferimento e Capitano al settantesimo di gara. La Samp pareggia prima che esca per problemi fisici ma alla stregua del compagno di reparto, non è tra i protagonisti. (dal 77' Ramirez sv)

Ranieri 5.5 Sceglie di mettersi a specchio dall'inizio con Ballardini ma il riflesso non è uguale all'originale. Corregge coi cambi a gara in corso, il pari è su piazzato. Non è stata una bella Sampdoria.

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2021 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000