Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta

I nomi del mercato, Inter protagonista

I nomi del mercato, Inter protagonistaTUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
giovedì 26 maggio 2022, 07:00Serie A
di Gianluigi Longari
fonte Sportitalia

Il campionato è finito da meno di una settimana, ma nonostante ciò è già il calciomercato ad assorbire la totalità delle energie mentali e nervose dei club di casa nostra. Dopo le gesta sul rettangolo verde, è tempo di trattative per diversi dei protagonisti della serie A, a partire dall’MVP per acclamazione per quanto riguarda il reparto difensivo: Gleison Bremer. Il centrale del Torino avrebbe scelto l’Inter come destinazione, ma il passaggio indispensabile è che i nerazzurri si presentino da Cairo con una proposta che concretizzi le intenzioni e convinca il massimo dirigente granata. Servirà uno sforzo, esattamente come sarà necessario un extra budget che dovrà garantire la proprietà per convolare a nozze con Paulo Dybala: un altro che la sua scelta l’ha fatta, ma che attende che l’Inter trasformi la priorità acquisita in trattativa. Sul fronte di chi ha esultato ed è stato totalmente decisivo, il nome caldo è quello di Rafael Leao: la causa con lo Sporting procede con le conseguenze anticipate da tempo, il rinnovo resta bloccato ed allora occorre fare attenzione ai top club disposti ad arrivare in tripla cifra per il portoghese. Mendes tesse le fila, il Milan ha assoluta priorità, e ci mancherebbe. Infine c’è da seguire la questione Koulibaly, leader maximo del Napoli ma anche primo nelle gerarchie degli obiettivi del Barcellona per la retroguardia che verrà. Scoglio ingaggio e soprattutto fair play finanziario per i blaugrana, che lavorano su obiettivi costosi ma mantengono una situazione economica border line.