Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta

Juve, attacco tutto da rifare. Dal vice-Vlahovic alla sua spalla, diverse operazioni sul piatto

Juve, attacco tutto da rifare. Dal vice-Vlahovic alla sua spalla, diverse operazioni sul piattoTUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
lunedì 27 giugno 2022, 06:45Serie A
di Simone Dinoi

Paul Pogba è l’unica certezza finora del mercato in entrata della Juventus con l’affare definito col giocatore in ogni suo dettaglio. Il colpo in mezzo al campo Madama l’ha messo a segno, lì dove mancava qualità ma non abbondanza. Situazione decisamente differente in attacco dove la Vecchia Signora si ritrova più che dimezzata rispetto alla rosa della stagione conclusasi il mese di maggio.

Kean in discussione, Dybala e Morata hanno salutato: attacco spuntato.
In questo momento in casa Juventus non si tratta solo ed esclusivamente di una mera questione qualitativa, con dei ricambi necessari per trovare nuovi stimoli nella squadra o soluzioni differenti. No, si tratta anche dell’aspetto quantitativo perché, a oggi, Massimiliano Allegri si ritrova a disposizione solamente Federico Chiesa (alle prese con il recupero dalla lesione al legamento crociato anteriore), Dusan Vlahovic e Moise Kean. Quest’ultimo però è molto più vicino all’addio piuttosto che alla permanenza dopo una stagione che non ha soddisfatto né la Juventus né il giocatore. Alvaro Morata è tornato all’Atletico Madrid proprietario del cartellino, Paulo Dybala e Federico Bernardeschi hanno salutato a contratto scaduto. In sostanza una sola reale soluzione su cui puntare con convinzione dal primo giorno.

Il vice Vlahovic e due spalle per il serbo in attesa del recupero di Chiesa.
Sondare il mercato è così una necessità, con più trattative da dover portare a termine, anche in tempi tutto sommato brevi, per poter dare ad Allegri la possibilità di forgiare la nuova Juventus. Angel Di Maria uno di questi, il preferito in assoluto: c’è ancora attesa per la scelta del Fideo che ancora non ha comunicato nulla alla dirigenza bianconera. Poi un altro esterno, con Kostic tra le opzioni papabili a prendere, nella testa del tecnico livornese, il posto di Morata. E poi, con l’addio di Kean, un vice Vlahovic: per questa soluzione però non c’è fretta, si cercherà un’opportunità. Tanto lavoro da fare dunque alla Continassa.