Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta

Juventus-Torino, le formazioni ufficiali: Morata con Dybala e Vlahovic, Belotti dal 1'

Juventus-Torino, le formazioni ufficiali: Morata con Dybala e Vlahovic, Belotti dal 1'TUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
venerdì 18 febbraio 2022, 19:39Serie A
di Ivan Cardia

La ventiseiesima giornata di campionato si apre con il Derby della Mole numero 154 in Serie A. Padrone di casa la Juventus, rinfrancata dal mercato invernale. Ospite il Torino, reduce da due sconfitte consecutive e che punta a rompere un tabù - la vittoria esterna nella stracittadina - che regge dal 1995. Calcio d’inizio alle 20,45.

Massimiliano Allegri opta per qualche modifica rispetto alla formazione che ha pareggiato a Bergamo. In difesa Rugani al posto dell’infortunato Bonucci, mentre Cuadrado e Alex Sandro sono i terzini. Davanti confermato Morata con Dybala e Vlahovic.

Ivan Juric rispolvera Belotti come centravanti titolare, con il supporto di Brekalo e Pobega. A centrocampo si rivedono Mandragora e Lukic, in difesa preferito Djidji a Zima.

Ecco le formazioni ufficiali di Juventus-Torino.

Juventus (4-3-3): Szczesny; Cuadrado, De Ligt, Pellegrini*, Alex Sandro; Zakaria, Locatelli, Rabiot; Dybala, Vlahovic, Morata. Allenatore: Massimiliano Allegri.
Torino (3-4-2-1): Milinkovic-Savic; Djidji, Bremer, Rodriguez; Singo, Lukic, Mandragora, Vojvoda; Pobega; Brekalo; Belotti. Allenatore: Ivan Juric.

*aggiornamento 20,30: nella formazione iniziale era prevista la presenza di Rugani, poi neanche in panchina per un problema nel riscaldamento.