Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

La mental coach di Donnarumma: "A volte si faceva prendere dal nervosismo"

La mental coach di Donnarumma: "A volte si faceva prendere dal nervosismo"TUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
domenica 23 giugno 2024, 10:00Serie A
di Andrea Piras

Intervistata dall'edizione odierna del Corriere della Sera, Nicoletta Romanazzi, mental coach fra gli altri di Gianluigi Donnarumma ha commentato: "Piano piano si comincia a sdoganare il nostro ruolo, anche se ci sono allenatori che ancora hanno pregiudizi e i ragazzi hanno paura che si scopra: non vogliono far credere di avere dei problemi. Ma è impensabile allenare solo il corpo, perché reagisce alla mente".

Un esempio?
"Se la mente è bloccata o in uno stato d’ansia, il corpo si irrigidisce. Succedeva a Marcell quando andava in gara: le gambe gli diventavano dure e non riusciva a correre".

Succedeva anche a Gigio?
"Sì certo, lui è un ragazzo sensibile, buono, emotivo. E quindi delle volte si faceva prendere dal nervosismo, ma questo lavoro lo ha aiutato a riconosce sé stesso, i suoi punti di forza, a imparare a entrare nello stato di massima concentrazione, quello in cui escludi tutto l’esterno. E anche a riconoscere tutte le sue emozioni, senza avere più paura della paura".

Lui ha parlato di piedi ben piantati per terra.
"Il concetto è quello di essere radicati nel momento presente. Immaginiamo le radici che scendono dai piedi e affondano nella terra, perché ti danno la centratura, senti la forza della terra stessa. Le visualizzazioni sono potentissime: tutti hanno bisogno di essere radicati".

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile