Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Lazio-Cagliari 1-0, le pagelle: 7 a Pedro e Lazzari, Hatzidiakos da 4,5

Lazio-Cagliari 1-0, le pagelle: 7 a Pedro e Lazzari, Hatzidiakos da 4,5TUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
domenica 3 dicembre 2023, 06:08Serie A
di Ivan Cardia

Risultato finale:Lazio-Cagliari 1-0

LAZIO
Provedel 6,5 - Una serata da spettatore non pagante. Il Cagliari non lo mette mai in difficoltà fino alla fine quando deve sfoderare una super parata sul colpo di testa di Pavoletti

Lazzari 7 - Un motorino sulla destra, che non sembra finire mai la benzina. E’ lui a sfruttare l’errore di Hatzidiakos fornendo l’assist per il gol a Pedro che apre le marcature.

Patric 6 - Partita attenta, solida, senza amnesie. Il Cagliari non fa molto per metterlo in difficoltà, ma rimane sempre concentrato non concedendo un centimetro agli avversari.

Gila 6 - In campo a causa dell’emergenza in difesa, gioca la sua terza partita da titolare. Si dimostra affidabile contro un avversario che fa poco per metterlo in difficoltà ma tiene botta limitando ogni folata offensiva avversaria.

Marusic 6 - Spinge meno del solito limitandosi a difendere la sua zona di campo senza voler strafare. La serata è tranquilla, lui non corre rischi mettendoci attenzione e impegno costante.

Guendouzi 6,5 - Con i suoi tagli è devastante, quando attacca la profondità crea sempre un pericolo per la squadra avversaria. Come quando Makoumbo è costretto a stenderlo al limite dell’area facendosi buttare fuori dall’arbitro.

Rovella 6 - Partita di sostanza la sua, passata ad impostare e a rompere ogni tentativo di costruzione avversaria. Dal 46’ Cataldi 6 - Gioca metà partita nella quale gestisce il possesso palla e i ritmi della manovra a proprio piacimento.

Luis Alberto 6 - Oggi il Mago non regala magie. La squadra gira già di suo, lui la accompagna senza strafare ma guidando i compagni da vero leader. Una noia muscolare lo leva dalla contesa, preferisce fermarsi prima che sia troppo tardi. Dal 56’ Kamada 6 - Entra in campo per l’infortunato Luis Alberto. Si limita a gestire senza commettere errori.

Isaksen 6,5 - Nella prima parte di gara è il migliore: sprinta, crea scompiglio nella difesa avversaria e si mette al servizio dei compagni fornendo palloni interessanti ogni volta che si accende. Finisce per calare alla distanza, ma era impossibile chiedere di più. Dal 82’ Vecino sv

Immobile 6 - La doppietta contro il Celtic lo ha galvanizzato, prova a timbrare il cartellino anche con il Cagliari, ma non è la sua serata. Lo capisce e si mette al servizio della squadra dimostrando di essere un vero uomo squadra. Dal 70’ Castellanos sv

Pedro 7 - Dimostra subito di avere la spina attaccata facendosi trovare pronto sull’assist di Lazzari grazie al quale firma il vantaggio laziale. Prova anche a doppiare ma trova un super Scuffet sulla sua strada. dal 70’ Felipe Anderson sv

Maurizio Sarri 6,5 - Aveva chiesto una risposta ai suoi, arriva una vittoria seppur di misura. La sua Lazio fa il minimo sforzo e ottiene il massimo risultato, un successo di corto muso che porta 3 punti importantissimi.

CAGLIARI

Scuffet 6,5 - Sul gol subito non può nulla, ma si supera sulla punizione di Luis Alberto prima e poi sulla conclusione di Pedro da distanza ravvicinata tenendo in partita i suoi.

Zappa 5,5 - Dalla sua parte c’è Pedro, un cliente decisamente scomodo; lui cerca di difendersi come può svolgendo il proprio compito in maniera egregia nonostante qualche amnesia.

Goldaniga 5,5 - Si alterna con il compagno di reparto in marcatura su Immobile o Isaksen: gli va peggio quando incrocia il danese, ma non sfigura contro il capitano laziale. Dal 82’ Nandez sv

Dossena 6 - Ingaggia spesso e volentieri il duello fisico con Immobile, uscendone anche vincitore in diverse occasioni. Ci mette grinta e fisico non sfigurando davanti all’attaccante laziale.

Hatzidiakos 4,5 - Inizio horror per lui: prima perde equilibrio e spiana strada al gol del vantaggio laziale, poi stoppa male e rimedia un giallo su Isaksen al limite dell’area. Ranieri lo toglie alla mezz’ora per non peggiorare la situazione. Dal 32’ Sulemana 6 - Attento in chiusura e puntuale nell’anticipo, riesce a tenere a bada gli attaccanti laziali. Nella ripresa, poi, sfodera un grande intervento su Castellanos chiudendo con una scivolata provvidenziale.

Makoumbo 5 - Una mezz’ora tutta fisico e corsa, poi si fa sorprendere dal taglio di Guendouzi prendendo il rosso per aver steso il francese al limite dell’area e lasciando i suoi a giocare una partita già resa in salita dallo svantaggio.

Prati 5,5 - Avrebbe il compito di impostare la manovra dei suoi, ma il gol subìto a freddo e l'inferiorità numerica poi lo costringono a una partita di sacrificio senza potersi mettere in mostra. Dal ‘88 Pavoletti sv

Azzi 5,5 -Per il Cagliari è una partita di rincorsa a causa del gol subito in avvio e dell’espulsione. Prova a fare qualcosa, ma è costretto spesso a ripiegare per raddoppiare su Isaksen facendo una partita prettamente difensiva.

Viola 5,5 - Spetta a lui accendere la luce in avanti, ma quella del Cagliari è una partita di sofferenza. Ci prova, ma predica nel deserto. Dal 46’ Oristanio 6 - Dona vivacità all’attacco dei sardi muovendosi su tutto il fronte. Ci prova anche da calcio piazzato, uno dei pochi a rendersi pericoloso.

Petagna 5 - I rifornimenti, dalle sue parti, arrivano con il contagocce. Lui prova a venire a giocare più in mezzo al campo, ma la mossa non paga finendo per sfiancarsi senza riuscire mai a calciare in porta.

Lapadula 5,5 - Il Cagliari crea poco in avanti, ma l’unica occasione vera è la sua con un colpo di testa che si perde a fondo campo. Esce per far risistemare a Ranieri gli equilibri di squadra. Dal 32’ Luvumbo 5,5 - Prova un paio di accelerazioni, ma senza creare pericoli. Un po’ troppo poco per uno come lui.

Claudio Ranieri 6 - Prende gol per un errore dei suoi, poi vede la squadra rimanere in 10 alla mezz’ora del primo tempo. Prova a sistemare le cose con i cambi non rinunciando a giocarla ed evita l’imbarcata. Di più non si poteva fare.

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile