Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBeneventoBolognaCagliariCrotoneFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliParmaRomaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionali
live

Fiorentina, Prandelli: "Tornare non è stato un errore. Esonero? Sintonia con Commisso"

LIVE TMW - Fiorentina, Prandelli: "Tornare non è stato un errore. Esonero? Sintonia con Commisso"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Federico De Luca
venerdì 22 gennaio 2021 18:16Serie A
di Giacomo Iacobellis

Vigilia di campionato in casa Fiorentina: domani alle ore 20:45 la squadra viola riceverà infatti tra le mura del "Franchi" la visita del Crotone per il 19° turno di Serie A. Segui su TMW la conferenza stampa di mister Cesare Prandelli!

17.55 - Ancora pochi minuti e mister Prandelli presenterà in conferenza la gara di domani col Crotone.

18.00 - Inizia la conferenza stampa di mister Prandelli: "La mia Fiorentina domani si gioca tanto, da tutti i punti di vista. Il Crotone è una squadra insidiosa che gioca un calcio pensato e non improvvisato, ha messo in difficoltà tante squadre e dovremo quindi avere massima attenzione. Io però ho grande fiducia nei miei".

Come si riparte dopo il tracollo di Napoli?
"Al termine della gara ho chiesto scusa ai tifosi anche se può capitare anche alle grandi squadre. Non ci porteremo dietro però il ko di Napoli, i giocatori vogliono reagire e ci sono i presupposti per farlo. Domani dobbiamo vincere la partita a tutti i costi, anche se sarà un match insidioso".

Oltre al bel gioco, alla Fiorentina oggi servono i risultati: come si trova il pragmatismo?
"Dobbiamo uscire da questa situazione. In certe partite abbiamo dimostrato che lo sappiamo fare, ma ci serve continuità. Siamo una squadra che vive molto di pancia le partite, ma nel calcio serve equilibrio e noi dobbiamo ritrovarlo".

Come si spiega i tanti gol subiti nei primi minuti?
"È capitato spesso di prendere gol al primo tiro, poi diventa tutto complicato. Domani voglio vedere una squadra matura. Sono convinto che i miei possono farcela e che domani vedremo una bella partita".

Si è mai pentito della scelta di tornare a Firenze?
"I miei amici, così come i miei familiari, mi chiedono chi me l'abbia fatto fare, ma io non penso di aver fatto la scelta sbagliata. Amo Firenze e la Fiorentina, ho scelto col cuore. Siamo in difficoltà, è vero, ma io non ho mai avuto paura delle difficoltà".

Kokorin può essere la soluzione ai problemi dei viola?
"Aspettiamo che arrivi e che faccia le visite".

Si sente in bilico?
"Se hai paura di essere esonerato, è meglio non fare questo lavoro. Gli allenatori vivono tutti in base ai risultati, non ho questa sensazione. Il confronto con Commisso mi ha mostrato una persona molto positiva. C'è stata grande sintonia tra noi".

Come valuta il rendimento di Pulgar?
"È un ragazzo molto sensibile e introverso, ma anche un calciatore molto importante. Ha sofferto durante il periodo del Covid e ha avuto anche dei problemi post-Covid. Negli ultimi giorni però l'ho visto molto bene e quindi si sta riprendendo una grande considerazione".

E Ribery come sta?
"Sarà un valore aggiunto domani, ci farà vincere la partita: ci sono stati tutti i chiarimenti dovuti. Non dimentichiamoci che Ribery è un campione e lui vuole essere importante in questa Fiorentina".

Come si può battere il Crotone?
"La squadra di Stroppa ha idee e gioca su situazioni consolidate, mantenendo sempre un equilibrio. Non tutte le squadre però sono perfette, noi dovremo giocare nelle posizioni giuste ed essere spietati quando ne avremo l'occasione. Abbiamo grande rispetto per il Crotone".

Sarà possibile rivedere il tridente con Ribery, Vlahovic e Callejon?
"Il problema non è abbandonare una scelta o un sistema di gioco, ma trovare degli equilibri. Per equilibrio intendo compattezza e distanze giuste tra i reparti. Non è una questione di sistema di gioco, ma di trovare velocemente equilibrio".

Cosa serve sul mercato a questa Fiorentina?
"È irrispettoso parlare di mercato nei confronti dei giocatori che ci sono in questo momento e che stanno cercando di uscire dalle difficoltà".

A questa Fiorentina mancano i leader?
"No. I leader ci sono, da Ribery a Pezzella a tanti altri".

La Fiorentina è scesa in campo troppo spregiudicata a Napoli?
"I giocatori mi hanno preso troppo in parola... Abbiamo preso troppi contropiede, anche se nei primi 35 minuti ero orgoglioso della mia squadra. Ora dobbiamo ritrovare equilibrio nei ruoli".

La questione stadio è una distrazione per la squadra?
"Sullo stadio c'è già Commisso che sta discutendo da tanti mesi. Entrare in queste dinamiche non mi compete, non sono la persona adatta e questo non è il momento. Il nostro presidente ha grande entusiasmo e voglia di lasciar qualcosa a Firenze, sperando che la politica e la burocrazia glielo permettano".

18.17 - Finisce qui la conferenza stampa di mister Prandelli.

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2021 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000