Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Mancini ai canali ufficiali FIGC: "I tre punti contro Malta valgono come quelli contro l'Inghilterra"

Mancini ai canali ufficiali FIGC: "I tre punti contro Malta valgono come quelli contro l'Inghilterra"
foto ANSA
© foto di ANSA
domenica 26 marzo 2023, 13:10Serie A
di Tommaso Bonan
fonte ANSA
Intervista esclusiva del ct ai canali social della Figc

(ANSA) - ROMA, 26 MAR - Contro Malta è una di quelle partite in cui "c'è tutto da perdere". così il ct azzurro Roberto Mancini, nell'intervista esclusiva ai canali social della Figc nel giorno della seconda partita delle qualificazioni a Euro 2024. "I tre punti sono importanti - prosegue il ct - bisogna avere la massima concentrazione per non prendere nessun rischio. Contro l'Inghilterra - prosegue - Ci sono state molte cose buone e qualche errore. Se noi riusciamo a fare quello che abbiamo fatto nei primi 15 minuti de in tutto il secondo tempo credo che avremo delle grandi soddisfazioni. Sarò soddisfatto se andremo via da Malta con i tre punti, perché i tre punti contro Malta valgono come quelli contro l'Inghilterra". Come preannunciato ieri, Mancini conferma che questa sera ci saranno diversi cambi, ma non si sbilancia su quali saranno: "Voglio ancora valutare le condizioni dei ragazzi ma ci saranno diversi cambi". "Mancanza di autostima? Non credo - le parole di Mancini - a volte quando si giocano partite importanti come Italia-Inghilterra, ci sta che la perdi, se però poi vai a vedere gli errori non è che ci sia stata una grande supremazia.

Il risultato non è giusto ma va accettato, vuol dire che andremo a vincere a Wembley" Il ct azzurro si dice "tranquillo: siamo alla prima partita, ne mancano 7 la strada è lunga, avremo modo di rifarci", poi torna sulla convocazione dell'oriundo Mateo Retegui: "Le impressioni sono confermate - dice - ha bisogno di tempo, non è semplice essere catapultato dall'Argentina all'Italia in quattro giorni. Lo scouting cambiato perché è cambiato il mondo. E' tutto molto difficile, lo fanno tutte le nazionali, non dobbiamo scandalizzarci, sono ragazzi che hanno origini italiane, noi speriamo di avere tanti italiani". "Stiamo cercando di inserire i giovani ma non è facile - prosegue - non puoi inserirli tutti insieme è importante che possano giocare nei loro club. I club devono puntare sui giocatori italiani. Zaniolo? Non è stato convocato perché ha giocato davvero poco ma come altri è sempre nel nostro radar". (ANSA).

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile