Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta

Milan, Pioli scaramantico sull'Inter: "Scudetto? Sarà un'altra settimana di passione"

Milan, Pioli scaramantico sull'Inter: "Scudetto? Sarà un'altra settimana di passione"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
domenica 15 maggio 2022, 21:30Serie A
di Ivan Cardia

Dopo il successo per 2-0 sull'Atalanta, Stefano Pioli ha parlato anche ai microfoni di Milan TV: "La bravura della squadra è stata difendere bene. Abbiamo concesso poco ad una squadra di qualità. Siamo stati bravi a cercare soluzioni diverse. Delle ultime quattro non nascondo che pensavo fosse l'ostacolo più duro. Non vincevamo contro l'Atalanta da tantissimo tempo e ora siamo vicini al traguardo".

I cambi sono stati decisivi.
"Abbiamo visto 3-4 situazioni che si ripetevano nel primo tempo e abbiamo deciso di cercare la profondità. La qualità dei miei ha fatto la differenze. Dobbiamo continuare con questa serenità, che è una delle cose più belle che i miei ragazzi hanno".

Avete salutato San Siro.
"Non vedevo l'ora di saltare e ballare con i tifosi. Stiamo vivendo emozioni particolari, si sentiva una passione ed un sostegno esagerati. Quel coro mi è entrato dentro, speriamo di poter salutare i nostri tifosi meglio"

Il gruppo quanto è importante?
"Alleno dei giocatori forti e che mi stanno dimostrando maturità e consapevolezza. Dovreste vedere come lavorano e con che serenità lo fanno, come superano le pressioni che derivano dalla classifica. Dobbiamo fare un'altra settimana come quelle che stiamo vivendo negli ultimi tempi".

La fase difensiva oggi è stata fondamentale.
"I ragazzi ci hanno sempre dato tantissima disponibilità. Tappa dopo tappa, crescita dopo crescita. Siamo stati bravi a trovare le soluzioni, abbiamo fatto una fase difensiva forte, contro giocatori di qualità. Il lavoro di Kessié è stato importante, in fase di non possesso palla ha fatto quasi il terzo difensore centrale".

Ora lo scudetto è più vicino.
"Quando mi si è chiesto nelle conferenze stampa quale fosse il nostro obiettivo, nella nostra testa era ben chiaro: superare i 79 punti dell'anno scorso. Sapendo che migliorando quel risultato, poteva succedere altro. Siamo tranquilli, sarà un'altra settimana di passione. Non dobbiamo fare l'errore di pensare che sia finita, perché il Sassuolo ha giocatori offensivi incredibili".