Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Napoli, Kvaratskhelia spento: Garcia deve accenderlo, gli azzurri hanno bisogno di lui

Napoli, Kvaratskhelia spento: Garcia deve accenderlo, gli azzurri hanno bisogno di luiTUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
sabato 23 settembre 2023, 10:30Serie A
di Paolo Lora Lamia

188: un numero che a Napoli di certo non fa piacere. Non perché richiami qualcosa di negativo nella smorfia, ma perché sono i giorni trascorsi dall'ultimo gol di Khvicha Kvaratskhelia. Era il 19 marzo, quando il georgiano prese parte al poker del Napoli in casa del Torino, andando a segno su rigore. Dopo quella partita ci fu la pausa per le Nazionali, che fece da spartiacque: in seguito, infatti, il Napoli in generale e in particolare la sua stella georgiana non sono più riusciti a brillare come in precedenza.

Questo calo non ha impedito agli azzurri di conquistare lo scudetto e a Kvara di fregiarsi del titolo di MVP della stagione, ma nel campionato appena iniziato la sua involuzione è apparsa sempre più chiara. Il nuovo tecnico Rudi Garcia - come riporta La Gazzetta dello Sport - ha provato a puntare di più sulle verticalizzazioni e ad aumentare i rifornimenti sulla corsia di sinistra, senza però alcun risultato.

Da splendida novità a campione prevedibile
L'impatto di Kvara con la Serie A è stato devastante (tre gol e un assist nelle prime due giornate e un girone d'andata da sogno), portando gli avversari a capire sempre meglio come affrontarlo. Con il passare dei mesi, sono andati in scena raddoppi sistematici non appena gli arriva il pallone tra i piedi. Lo spazio per forza di cose si riduce, i movimenti sono limitati e le traiettorie sia di corsa che di passaggio si restringono subito. Le libertà di cui godeva in passato ormai sono soltanto un lontano ricordo e bisogna prenderne atto, cercando soluzioni alternative.

Condizione da ritrovare
Sull'avvio difficile di Kvara pesa senza dubbio l’infortunio patito al ginocchio durante l’amichevole di inizio agosto col Girona, che l’ha costretto a saltare parte della preparazione estiva e la sfida col Frosinone. Contro il Sassuolo ha disputato soltanto la mezzora finale, mentre negli impegni successivi è sempre partito titolare e sistematicamente cambiato. Decisioni non sempre accolte di buon grado dal georgiano, con la speranza però che questa gestione del tecnico alla lunga gli servirà per ritrovare la forma senza rischiare nuovi infortuni.

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile