Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCagliariEmpoliFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdineseVenezia
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSports

Per Messias&Co è finito il tempo delle favole: il Milan non può essere lo stesso di Anfield

Per Messias&Co è finito il tempo delle favole: il Milan non può essere lo stesso di AnfieldTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
martedì 7 dicembre 2021, 10:30Serie A
di Ivan Cardia

L’ha detto il diretto interessato: basta chiamare una favola la storia di Junior Messias. E pazienza se la vicenda calcistica e umana del fantasista brasiliano ne ha tutti i connotati: oggi è un giocatore del Milan, che veste la maglia rossonera non per caso e anzi nelle ultime uscite ne è stato uno dei migliori. L’ex fattorino, dopo l’esordio in Champions, potrebbe oggi giocare la sua prima gara da titolare nell’Europa che conta. No, fermi, stiamo tornando alla favola. Non è questo ciò di cui il Diavolo ha bisogno.

Solide realtà. Non chiamiamo in causa il compianto Doris, ma oggi il Milan ha bisogno di questo. Il tempo del romantico ritorno in Champions è finito, quello di appellarsi alla favola Messias pure. Ad Anfield, ai rossoneri era permesso un po’ di tutto. Mezza squadra era alla prima presenza con la musichetta nelle orecchie, del resto. Ne è persino uscito un risultato negativo ma quasi soddisfacente, al termine di una prestazione molto mascherata da quei cinque minuti di fuoco. Da lì in poi, è stato vero e innegabile che comunque sarebbe andata sarebbe stato un successo. Perché tutto sommato la sfortuna ci aveva visto benissimo e questo giovane Milan può uscire dalla Champions senza fare drammi.

Oggi no. O almeno, non senza aver dato il massimo. Di fronte c’è il Liverpool, le cui riserve potrebbero giocarsela da titolari in rossonero. Lo scoglio è grande, ma è anche nelle migliori condizioni possibili: i Reds non hanno poi molto da chiedere, il Milan ha tutto da dare. Può uscire, ma per quell’ultimo tassello in un percorso di crescita deve vincere, o almeno provarci davvero. Dalla prima all’ultima del girone, ha fatto passi da gigante. È il momento di metterli in campo, perché da un anno e mezzo non si può più parlare di favola, ma di grande squadra. Nel giorno di Sant'Ambrogio, l'elemento mistico ci sarebbe comunque.

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2022 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000