Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Quanto vale Zirkzee? Ora che segna anche con regolarità è tra i migliori 9 della Serie A

Quanto vale Zirkzee? Ora che segna anche con regolarità è tra i migliori 9 della Serie ATUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
lunedì 11 dicembre 2023, 10:38Serie A
di Raimondo De Magistris

Ha solo 22 anni, ma Joshua Zirkzee fin qui ha già vissuto tre fasi diverse della sua carriera. Adolescenza vissuta da predestinato, il Bayern a 16 anni lo strappa al settore giovanile del Feyenoord e lo presenta così: "Talento molto, molto promettente. Sia fisicamente che tecnicamente porta molta qualità. Inoltre è dotato di un tiro molto potente".
La trafila nel settore giovanile bavarese conferma le attese, ma è la prima avventura nel nostro paese a farlo cadere dal piedistallo. Sbarca in Italia per la prima volta a 19 anni dopo aver fatto la differenza con la seconda squadra degli attuali campioni di Germania, dopo aver esordito e segnato nel Bayern dei grandi. Arriva in una stagione che vede il Parma retrocedere in Serie B e va via qualche mese dopo tra l'indifferenza generale. Senza lasciare traccia. Solo quattro presenze per un attaccante che ormai da qualche anno in Olanda paragonano al papà di quello che oggi è il suo vice: Pierre van Hooijdonk.

Rientra in Baviera nell'estate 2021, viene dirottato in prestito qualche settimana dopo ben più a nord di Parma: all'Anderlecht, in un campionato più semplice e, soprattutto, in un club che sa come valorizzare il suo talento. Gioca tutta la stagione 2021/22 in Jupiler Pro League collezionando 47 presenze, 13 assist vincenti e 18 gol. A fine stagione risulterà il sesto miglior marcatore del campionato e tanto basta a Giovanni Sartori quell'estate, appena insidiatosi a Bologna, per capire che quello è l'attaccante su cui puntare per il futuro della squadra rossoblù. Lo paga 8.5 milioni di euro, ma solo perché il Bologna lascia ai bavaresi il 50% sulla futura rivendita.

Il primo anno a Bologna è di apprendistato. Alle spalle di Arnautovic gioca poco e incide meno: finisce la stagione con due soli gol realizzati e per questo motivo in tanti, dopo l'addio dell'austriaco, storcono il naso sulla volontà della società di puntare su di lui. Dubbi che svaniscono presto perché Thiago Motta è il suo primo sponsor e gli consegna sia le chiavi dell'attacco che fiducia incondizionata. La ripagherà presto. In termini di aiuto alla manovra offensiva, i risultati sono immediati. Poi arrivano anche i gol: due nell'ultimo turno di campionato, sette complessivamente in questa Serie A più uno in Coppa Italia.

E' oggi tra i migliori centravanti della Serie A, ha 22 anni. Ed è lecito interrogarsi su quale sia oggi il suo valore di mercato. Detto che il Bologna ha già chiarito ai nostri microfoni che non lo cederà a gennaio, per lui in estate potrebbe scatenarsi una vera e propria asta di mercato: difficilmente Sartori accetterà offerte inferiori ai 45-50 milioni di euro, anche perché dovrà corrispondere la metà dell'incasso al Bayern.

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile