Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
Live TMW

Udinese, Cannavaro: "Dobbiamo scendere in campo per vincere, senza calcoli"

Udinese, Cannavaro: "Dobbiamo scendere in campo per vincere, senza calcoli"TUTTO mercato WEB
venerdì 24 maggio 2024, 14:21Serie A
di Davide Marchiol
Diretta scritta su TUTTOmercatoWEB.com. Premi F5 per aggiornare!

13.50 - Atteso tra pochi minuti nella sala stampa del Bluenergy Stadium Fabio Cannavaro, allenatore dell'Udinese per presentare la sfida di domenica contro il Frosinone, ultimo turno di campionato che sarà decisivo per l'obiettivo salvezza. Segui la diretta testuale su TuttoMercatoWeb.com.

13.58 - Inizia la conferenza stampa.

Una gara in cui ci si giocherà tutto in novanta minuti:
"L'avevo detto che contro l'Empoli ero preoccupato perché sapevo che squadra è l'Empoli, l'euforia che avevo visto avevo cercato di calmarla anche in conferenza e non sono stato ascoltato. C'è l'ultima partita, ad oggi siamo salvi, ma bisognerà giocare con la testa ancora di più di quanto fatto, dobbiamo usare le nostre forze senza stare a pensare ad altro. Se vogliamo pensare di risolvere la gara nel primo tempo o se vogliamo aspettare gli altri campi la vedo dura, noi dobbiamo giocare per cercare di vincere la partita senza calcoli, con intelligenza. Anche il Frosinone dovrà cercare di fare la partita, di vincere, loro hanno doppio risultato in caso di notizie da Empoli, ma non credo faranno calcoli di questo tipo".

Quello di avere un solo risultato da inseguire può essere un piccolo vantaggio?

"Posso essere d'accordo, sembra quasi come se sia solo ed esclusivamente un problema nostro, ma il problema ce l'hanno tutte. Il Frosinone sa che c'è una squadra che proverà a metterli in difficoltà, l'Empoli giocherà contro una delle migliori squadre del girone di ritorno, quando ho firmato ci davano già per morti, ma sapevo che queste due erano le partite più importanti e siamo qua perché ho degli uomini. Sapete le difficoltà nella gestione, i problemi fisici, chi è andato in campo ha fatto uno sforzo incredibile, ora mi aspetto l'ultimo, è una montagna da scalare ma vogliamo mettere la bandierina".

In casa con l'Empoli si sperava in un esito diverso:
"I primi tre giorni sono stati difficili ma avevo avvisato i ragazzi, l'Empoli sa farti giocare male e se ti adegui puoi perdere, infatti al novantesimo abbiamo perso. Oggi li ho avuti per la prima volta tutti a disposizione, sono sempre stati tutti presenti dai tifosi alla società, mi auguro che gli uomini avuti fino adesso continuinino a portare avanti questo sforzo".

Gli infortunati? Quanti minuti ha Davis?
"Pereyra me lo aveva detto anche a Lecce che era pronto, ma poi zoppicava come me (ride ndr). Loro da uomini danno disponibilità, poi vanno valutati, Thauvin oggi è rientrato in gruppo, Pereyra lo farà domani, dovrò iniziare a contare quanti minuti possono fare. In una situazione normale li faresti giocare sempre perchè ti fanno cambiare le partite, l'emergenza però è stata continuata praticamente per tutto l'anno. Davis starà a noi capire se farlo giocare dall'inizio, usarlo da subentrante perché riesce sempre a ridare linfa alla situazione".

Samardzic?
"Ci ho parlato ancora, può migliorare in certe situazioni, talvolta perde palloni in modo stupido. Da quando sono arrivato è giocatore che ci ha dato qualità, ben vengano i ragazzi come lui, Thauvin e Pereyra".

Brenner può dare quel qualcosa in più?

"Gliel'ho detto, nell'uno contro uno da giocatori così mi aspetto quel qualcosa in più e non che torni indietro perchè viene da un periodo difficile. Sa che la società punta molto su di lui, dovrò da qui a domenica valutare tante cose, rispetto agli altri sta meglio fisicamente".

A Roma è apparso uno striscione "Vinci per noi e per gli amici friulani", c'è comunque il pensiero per quella partita?
"L'ho detto, un punto in più per noi e due punti in meno alla Roma in quei venti minuti così particolari sperimao che non pesino e che restino un ricordo. Penso che la Roma farà la sua partita, poi è normale che se qualcuno vuole mettere pressione dopo Empoli lo può fare, penso che i giocatori della Roma andranno là a giocarsela, nessuno vuole andare in campo per perdere, sono sereno, ma non mi fido di nessuno e quindi devo far capire ai giocatori che dobbiamo pensare a noi stessi".

Gli altri come stanno?

"Walace è recuperato, anche lui aveva avuto un problema, si è allenato poco questa settimana, gli altri per ora sono tranquilli. Poi ci sono tante partite nella partita, dovremo sbagliare il meno possibile... poi so già che qualunque sarà la scelta in caso negativo avrò sbagliato (ride ndr)".

E' previsto un esodo di tifosi nonostante le difficoltà logistiche:
"Quello che ho visto domenica è quello che ci dev'essere ogni partita, un'atmosfera così è perfetta per giocare a calcio, i tifosi sono stati eccezionali domenica come lo sono stati a Bologna, a Lecce, come lo saranno a Frosinone con un viaggio lungo. Loro ci stanno dando qualcosa, noi dobbiamo restituirgli qualcosa".

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile