Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
TMW Radio

L'ex Maspero: “Cremonese, ma che combini? Mi aspettavo di più da parte di Johnsen"

L'ex Maspero: “Cremonese, ma che combini? Mi aspettavo di più da parte di Johnsen"TUTTO mercato WEB
© foto di Marcello Casarotti/TuttoLegaPro.com
venerdì 5 aprile 2024, 19:19Serie B
di Tommaso Maschio
Piazza Affari
TMW Radio
Piazza Affari
Ospiti: Riccardo Maspero Piazza Affari con Cristiano Cesarini e Alessandro Sticozzi
00:00
/
00:00

Nella serata di TMW Radio, all’interno di “Piazza Affari”, è intervenuto l’ex calciatore Riccardo Maspero.

Cremonese: episodi isolati o campanelli di crisi?
“Quando c’eravamo sentiti avevo parlato della Serie B come un campionato che si decide spesso in Primavera. Non vorrei che per la Cremonese si decidesse in negativo. Ha bisogno di vincere stasera per non dover rincorrere per forza la promozione tramite i Play-Off”.

Fantasmi d’inizio stagione che tornano?
“In questo periodo una serie di situazioni hanno prodotto il calo. La Cremonese è in difficoltà: non può perdere in quel modo con Sudtirol e Feralpisalò. Avesse vinto con la Feralpi avrebbe cancellato l’episodio Sudtirol… ora invece si presenta stasera a Bari con due sconfitte consecutive sul groppone”.

Si aspettava qualcosa di più da Johnsen, colpo di mercato a gennaio?
“Sicuramente ci si aspettava di più. Avrebbe dovuto far fare il salto di qualità. A Venezia era l’arma in più: quando si cambia squadra, il mercato di riparazione può essere pericoloso. Vai ad inserirti in meccanismi e spogliatoi che sono già navigati”.

Johnsen, che da giocatore “quasi mai ammonito in carriera”, ha preso già due espulsioni appena giunto in Lombardia…
“Quello è il voler strafare. Mi è capitato di desiderare dei giocatori che arrivano nel mercato di riparazione e vogliono fare più del dovuto. Se un giocatore con poche ammonizioni in carriera prende due espulsioni in un mese, appena arrivato in una nuova squadra, c’è qualcosa che non va”.

La Cremonese ha segnato poco per il suo potenziale offensivo?
“Le incongruenze del calcio. Non prendi gol e sei felice, poi capisci che per vincere devi provare a rischiare di più. In questo calciomercato l’aspetto offensivo è stato considerato eccome dalla Cremonese, che ha provato a rafforzarsi davanti”.

Segna solo Coda?
“Johnsen nel Venezia aveva tanti palloni che passavano per i suoi piedi… e ha fatto 3 gol. Non vede tantissimo la porta. Per il suo gioco e per le sue caratteristiche lo noti, poi a livello di numeri gli manca qualcosa. Tanti pensavano che potesse risolvere problemi offensivi…”.

In questo pazzo campionato di Serie B potrebbe ribaltarsi di nuovo tutto?
“Tutto potrebbe nuovamente ribaltarsi. È una giornata dove potrebbe rientrare anche il Catanzaro, che ha vinto 0-2 al Tardini in casa del Parma. La Serie B è completamente folle da seguire. Il Palermo ha buttato via una partita a Pisa in maniera incredibile. Lì hanno dato colpa all’allenatore, che stava facendo miracoli in quella partita…”.

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile