Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Palermo, da Lucioni a Di Francesco i senatori all'esame di De Sanctis e Dionisi

Palermo, da Lucioni a Di Francesco i senatori all'esame di De Sanctis e Dionisi TUTTO mercato WEB
© foto di Uff. Stampa Palermo FC
martedì 18 giugno 2024, 10:04Serie B
di Tommaso Maschio

Arrivati un anno fa per trascinare il Palermo verso la promozione in Serie A, anche grazie alle precedenti esperienze che parevano garanzia di successo, i vari Fabio Lucioni, Pietro Ceccaroni, Roberto Insigne e Federico Di Francesco si trovano ora tutti in bilico nonostante abbiamo contratti pluriennali (solo l'ex centrale di Lecce e Frosinone va in scadenza a fine stagione) e saranno attentamente valutati dal neo direttore sportivo Morgan De Sanctis e dal neo tecnico Alessio Dionisi per capire se avranno o meno un futuro in rosanero.

Lo riferisce il Corriere dello Sport in edicola facendo il punto della situazione relativa a quei giocatori che erano stati consigliati da Eugenio Corini per puntare in alto affidandosi a chi aveva vinto il torneo cadetto in precedenza - Lucioni e Insigne col Frosinone, Ceccaroni con il Venezia - o giocavano stabilmente in Serie A come Di Francesco.

"La conferma dipenderà dalle idee di Dionisi e dalle sue necessità. Inoltre, va considerato un aspetto pratico e cioè che è difficile ricostruire interamente una rosa, così come cedere, o confermare senza crederci, elementi con ingaggi pesanti e tutti sulla trentina (Lucioni a settembre ne compirà 37 e Ceccaroni è del '95). La riflessione in corso dunque è essenziale: - si legge nell'articolo - se partissero tutti, bisognerebbe rivoluzionare la difesa centrale (Marconi è già andato via, neppure Nedelcearu e Graves sono certi di restare) e il parco esterni d'attacco".

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile