Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
TMW Radio

Carboni: "Serie C campionato competitivo, che ha a fatto uscire tanti allenatori"

Carboni: "Serie C campionato competitivo, che ha a fatto uscire tanti allenatori"TUTTO mercato WEB
© foto di Luigi Gasia/TuttoJuveStabia.it
mercoledì 12 giugno 2024, 09:04Serie C
di Andrea Piras
A Tutta C
TMW Radio
A Tutta C
Ospite: Guido Carboni A TUTTA C con Cristiano Cesarini
00:00
/
00:00

Guido Carboni, intervenuto sulle frequenze di TMW Radio nel corso del programma "A tutta C", si è soffermato sui tanti allenatori che ha sfornato la terza serie italiana, partendo proprio da Maurizio Sarri: "È un campionato competitivo, che ha a fatto uscire tanti allenatori. Io per esempio ho incrociato tante volte Gasperini, che ha fatto una grande carriera. In giro ci sono ottimi allenatori, sta migliorando anche adesso”.

Si è mai chiesto perché i migliori allenatori italiani sono toscani?
“Probabilmente abbiamo Coverciano vicino. Effettivamente anche Baroni ora è arrivato alla Lazio, se lo merita. Abbiamo fatto i corsi insieme a Coverciano e gli auguro il meglio. Vedremo anche Spalletti come andrà agli Europei, ha carisma, personalità e sicurezza. Non abbiamo i valori di alcune squadre, ma nel calcio gli allenatori che sanno trasmettere la giusta carica possono far sentire più forti i propri giocatori".

Ha individuato una crescita dei giovani in Serie C?
"Di giovani ce ne sono tanti in C. Molti possono fare anche la Serie B, perché la qualità è migliorata. C’è stata poi la crescita delle U23, perché un conto è giocare in Serie C, un altro in Primavera. Ci sono società che stanno lavorando bene, anche facendo investimenti importanti. Non sono però d’accordo con il minutaggio forzato dei giovani, perché chi è forte alla fine gioca lo stesso. Quest’anno ho visto un particolare il Girone B, il livello è stato molto alto".

Clicca sul link in calce all'articolo per ascoltare l'intervento di Guido Carboni

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile
cript>