Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Dalla piccola Albi al ruolo di "comandante in capo" del Catanzaro: ecco chi è Floriano Noto

Dalla piccola Albi al ruolo di "comandante in capo" del Catanzaro: ecco chi è Floriano NotoTUTTO mercato WEB
© foto di Andrea Rosito
domenica 19 marzo 2023, 17:27Serie C
di Luca Bargellini

Come di consueto, quando una squadra, raggiunge un traguardo sportivo di prestigio il ruolo di 'eroi' tocca ai calciatori. Solo in seconda battuta si pone attenzione a chi ha gestito e scelto quegli stessi giocatori. E in terza a chi permettere a tutta la macchina in questione di viaggiare senza intoppi. Tradotto: a chi finanzia il progetto in questione.

Ecco perché per il ritorno del Catanzaro in Serie B dopo quasi un ventennio occorre mettere al centro del palcoscenico Floriano Noto, numero delle Aquile del Sud.

Nato ad Albi, piccolo comune di meno di abitanti nella provincia di Catanzaro, il 28 giugno 1958 Floriano Noto è considerato un vero e proprio gigante dell'economia nel Sud Italia. Laureato nei primi anni '80 all'Università 'Federico II' di Napoli e successivamente alla 'Bocconi' di Milano, il numero uno giallorosso è attualmente a capo di un impero, legato al Gruppo AZ leader della grande distribuzione in Calabria, da 250 milioni di euro di fatturato annuo, con 39 punti vendita di cui 28 diretti e 11 in franchising. A questo si unisce il suo lavoro in Confindustria, il suo ruolo nel mondo accademico dato che nel 2004 è stato nominato componente del Consiglio di indirizzo e programmazione della ricerca scientifica del dipartimento Scienze giuridiche dell’Università della Calabria e nella solidarietà dato che nel pieno dell'emergenza Covid-19, tramite le sue aziende ha stanziato 200 mila euro da devolvere agli ospedali calabresi.

Non propriamente un pedigree di poco conto per la pietra angolare della rinascita sportiva di Catanzaro. E la sensazione è che il percorso non sia ancora terminato.

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile