Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw radio

Impallomeni: "Inter, ecco dove hai perso lo Scudetto e dove lo ha vinto il Milan"

TMW RADIO - Impallomeni: "Inter, ecco dove hai perso lo Scudetto e dove lo ha vinto il Milan"TUTTOmercatoWEB.com
lunedì 16 maggio 2022, 14:50Altre Notizie
di TMWRadio Redazione

Per parlare dei temi di Serie A a Maracanà, nel pomeriggio di TMW Radio, è intervenuto il giornalista ed ex calciatore Stefano Impallomeni.

Il suo pensiero su questo weekend?
"Io partirei dalla coda della classifica facendo i complimenti ad allenatori come Thiago Motta, Nicola. Soprattutto per quanto riguarda Nicola che sta facendo un miracolo e gli manca un passo piccolissimo. L’Oscar di questa stagione va per questo allenatore che ha l’etichetta di chi salva le squadre ma penso sia arrivato il momento di dargli anche una panchina più importante. grandi complimenti anche a Thiago Motta che ha salvato lo Spezia con il mercato bloccato e con un rapporto non idilliaco in alcuni parti di campionato, ricordiamoci che andò a Napoli praticamente da già esonerato". 

Sulle ultime critiche su Inzaghi che ne pensa?
"La stagione dell’Inter secondo me è positiva ma non straordinaria. io credo che Inzaghi sia già bravo e migliorerà ancora di più grazie a questa esperienza. E’ vero che comunque non ha vinto con la squadra più forte. Io stimo Inzaghi e sentendolo ieri ha detto che la partita che vorrebbe rigiocare è quella con il Liverpool. Secondo me intendeva quel periodo perchè in quel periodo l’Inter va a vuoto con Sassuolo, Genoa e Fiorentina e poteva invece fare lo strappo finale. Se lo vincerà il Milan secondo me sarà grazie a un grandissimo Pioli e una grandissima difesa che ha preso solo nove gol nel girone del ritorno. Resta il fatto che l’Inter è la squadra più forte del nostro campionato". 

Chi ha avuto più meriti e demeriti tra Pioli e Inzaghi?
"In questo duello c’è davvero tutto. Pioli meriterebbe lo scudetto, nel caso lo vincesse Inzaghi starebbe nel suo. Ieri a Cagliari l’Inter ha dominato e ha giocato da prima in classifica. Si devono mangiare le mani i nerazzurri per questa serie A. Pioli ha avuto l'intelligenza di capire che la parola chiave è 'equilibrio', avendo difficoltà a segnare. Il goal alla fine si fa l’importante è non prenderli. La parata di Maignan su Cabral vale quanto i goal di Leao". 

Un pensiero sull’addio di Insigne e sul calciatore?
"Ieri è stata una giornata emozionante per i tifosi del Napoli e per Insigne. Ha lasciato un bel ricordo lì e ha fatto dieci anni ad alti livelli. Secondo me per i limiti di cui si parla ha fatto anche di più di quello che poteva. A volte viene paragonato a Totti e Baggio e secondo me non è a quel livello, è un grandissimo giocatore non un campione. Un grande in bocca al lupo per la sua avventura in Canada dove si porterà nel cuore Napoli".

Primo piano
TMW Radio Sport