Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw radio

Marocchino: "Milan, onore a Maldini e Massara. Juve una vera incognita"

TMW RADIO - Marocchino: "Milan, onore a Maldini e Massara. Juve una vera incognita"TUTTOmercatoWEB.com
giovedì 11 agosto 2022, 15:38Altre Notizie
di TMWRadio Redazione

A parlare di calciomercato e non solo a TMW Radio, durante Maracanà, è stato l'ex calciatore Domenico Marocchino.

Che ne pensa di Allegri, Mourinho e Inzaghi, ma anche Pioli, Spalletti, Italiano e Sarri, con filosofie diverse?
"Chi ha vinto parte favorito, l'ordine della classifica dello scorso campionato potrebbe ripetersi. Milan e Inter rimangono le favorite, avere in campo un regista che comanda il gioco è fondamentale. La Roma ha Cristante e Pellegrini, che ritengo l'italiano più forte, ma non so. Il Napoli? Non si sa mai. E' come la sua città, bella, controversa. Lo scorso anno non è stata cattiva ma per vincere qualcosa a volte devi usare il piede pesante, è mancata cattiveria".

Un parere sul centrocampo della Juventus?
"Quando gli anni scorsi ho visto Tonali e Barella spostarsi verso le milanesi ho detto 'mannaggia'. Locatelli? Deve trovare la dimensione giusta e la posizione giusta. Il lavoro di Allegri sarà molto importante, sperando che non lavori ad handicap. La Juve è veramente un'incognita".

Chi è migliorato?
"Il Milan, diamo il giusto onore a Maldini e Massara che hanno preso giocatori sconosciuti o quasi ma importanti, hanno preso Giroud che era dato per bollito ma hanno fatto un bel lavoro di équipe. E' importante che una società abbia chi vede oltre".