Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

L'Italia fa un passo indietro e cade in Finlandia: Rantala e Sevenius ribaltano Di Guglielmo

L'Italia fa un passo indietro e cade in Finlandia: Rantala e Sevenius ribaltano Di GuglielmoTUTTO mercato WEB
© foto di Insidefoto/Image Sport
martedì 9 aprile 2024, 20:12Calcio femminile
di Tommaso Maschio

Passo indietro dell'Italia nelle qualificazioni all'Europeo del 2025. In una gara molto complicata infatti le azzurre faticano, ma riescono a chiudere il primo tempo in vantaggio di una rete grazie a Di Guglielmo. Nella ripresa però le padrone di casa trovano subito il pari e poi a un quarto d'ora dalla fine anche il sorpasso con la comasca Sevenius, e una deviazione involontaria di Linari. Ora la Finlandia raggiunge l'Italia e la Norvegia, che giocherà stasera coi Paesi Bassi, in testa al Gruppo 1 di qualificazione.

GRANDE EQUILIBRIO IN CAMPO - È una Finlandia meno attendista e maggiormente aggressiva quella che si vede in campo oggi rispetto alla sfida d’esordio contro la Norvegia. A lungo le due squadre si studiano provando timidamente a prendere il controllo della gara anche se la pressione delle avversarie rende difficile il palleggio in mezzo al campo. Le padrone di casa giocano con le linee di difesa e centrocampo molto corte fra loro, e tantissimo pressing, costringendo le azzurre ad alternare lanci in profondità con un gioco a tutto campo nel tentativo di allargare le maglie e provare a sfruttare eventuali spazi.

DI GUGLIELMO LA SBLOCCA - In una gara dai ritmi non elevatissimi è la squadra di casa che crea le migliori occasioni anche se Giuliani non è chiamata a interventi particolarmente difficili, l’Italia invece fatica a innescare le punte a causa di un po' di imprecisione mista a fretta nell’ultimo passaggio con solo qualche tiro dalla distanza che crea preoccupazione a Korpela. Nel finale di prima frazione arriva però il gol dell’Italia che alla prima vera azione manovrata passa: Giugliano apre per Cambiaghi a sinistra, l’attaccante arriva sul fondo e mette in mezzo un pallone che viene sporcato fino ad arrivare all’accorrente Di Guglielmo che calcia di prima intenzione da appena dentro l’area trovando la deviazione di Kosola e battendo la compagna in giallorosso Korpela.

RANTALA RIMETTE IN PARI LA GARA - Pronti via nella ripresa e la Finlandia trova il gol del pari alla prima occasione. Azione sulla sinistra che mette in moto Sallstrom brava a vedere l’accorrente Rantala e servirla al limite: tiro a giro sul secondo palo della numero 22 e Giuliani battuta. Tutto da rifare per l’Italia che continua a trovare le stesse difficoltà di manovra del primo tempo e si espone alle ripartenze del duo Sallstrom-Rantala che sul centrosinistra creano più di un grattacapo. L’Italia cerca di alzare il ritmo e attacca maggiormente sfruttando anche una Cantore più vivace rispetto al primo tempo, ma la difesa finlandese chiude bene ogni varco e lascia alle azzurre solo qualche tiro dalla distanza.

SEVENIUS LA RIBALTA - In un momento della gara in cui l’Italia sembrava aver preso le misure ed essere più padrona del campo arriva la doccia fredda. Su azione d’angolo Giuliani esce coi pugni e respinge corto il pallone su cui si avventa la neo entrata Sevenius che calcia di prima intenzione e trova il gol grazie anche alla deviazione di Linari. Soncin decide così di giocarsi tutte le carte offensive con Beccari e Bonfantini larghe e la coppia Piemonte-Girelli in mezzo, ma nonostante questo non arrivano grandi occasioni verso la porta di Korpela. L'assalto finale non porta risultati nonostante i sette minuti di recupero con la Finlandia che trova una vittoria fondamentale e l'Italia che fa un passo indietro rispetto all'esordio.

Il Tabellino
Finlandia (4-4-2): Korpela; Koivisto, Kuikka, Nystrom, Tynnila; Siren (71° Ahtinen) , Summanen, Oling (90° Kollanen), Kosola; Rantala (62° Sevenius), Sallstrom (71° Franssi). A disposizione: Majasaari, Talashlahti, Lindstrom, Peltonen, Koivisto, Heroum, Hartikainen, Vapola. Ct Marko Saloranta
Italia (4-3-3): Giuliani; Di Guglielmo, Lenzini, Linari, Boattin; Caruso (59° Greggi), Giugliano (79° Bonfantini), Galli; Cantore (79° Piemonte), Giacinti (59° Beccari), Cambiaghi (69° Girelli). A disposizione: Schroffenegger, Baldi, Bergamaschi, Piemonte, Girelli, Bonfantini, Bartoli, Severini, Dragoni, Salvai. Ct Andrea Soncin

Arbitra: Marta Huerta De Aza (SPA)
Marcatrici: 40’ Di Guglielmo (I), 47’ Rantala (F), 75’ Sevenius (F)
Ammonite: 35’ Boattin (I), 87’ Korpela (F)
Espulse:

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile