Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCagliariEmpoliFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdineseVenezia
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSports

Portogallo-Germania 2-4, le pagelle: Gosens mvp per distacco. Disastro Ruben Dias

Portogallo-Germania 2-4, le pagelle: Gosens mvp per distacco. Disastro Ruben DiasTUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
domenica 20 giugno 2021 06:16Euro 2020
di Simone Bernabei

PORTOGALLO-GERMANIA 2-4 (15' Ronaldo (P), 35' aut Ruben Dias, 39' aut Guerreiro, 51' Havertz (G), 60' Gosens (G), 67' Diogo Jota (P))

PORTOGALLO (a cura di Simone Bernabei)
Rui Patricio 5 - La sensazione è che sulle uscite, in occasione di almeno 2 dei 4 gol tedeschi, potesse fare decisamente meglio
Semedo 4,5 - Dalla sua parte c'è un Robin Gosens indemoniato. E il terzino portoghese non riesce praticamente mai né a fermarlo né a limitarlo
Pepe 5 - Il meno colpevole dei disastri difensivi portoghesi, ma non è certo esente da colpe. Serata amara e con sbavature anche per l'esperto ex Real Madrid
Ruben Dias 4 - Serataccia, per il centrale del City. Tocca il pallone e segna l'autogol che regala il pari alla Germania (ma sarebbe comunque stato battuto da Havertz). Nella ripresa non va meglio, con colpe pesanti sul gol del 7 tedesco
Guerreiro 4,5 - Come Semedo, soffre incredibilmente le scorribande tedesche, soprattutto di Kimmich. Infatti 2 dei 4 assist arrivano proprio dal capitano del Bayern. Sfortunato sull'autogol
Danilo Pereira 5,5 - Prova, finché può, ad arginare gli assalti della Germania. L'impostazione non è il suo forte e si vede, ma in fase di rottura è a tratti prezioso. Anche se quando la Germania alza i giri va in sofferenza
William Carvalho 5 - Dovrebbe dare intensità alla manovra e magari pure qualità. Non riesce a mettere in campo niente di tutto ciò (dal 58' Rafa Silva 5 - Entra e perde subito Gosens in occasione del 4-1 tedesco)
Bernardo Silva 6 - Qualche alto e basso nei 90', ma pure giocate di qualità. Come quella palla meravigliosa per Diogo Jota che porta al vantaggio di CR7 (dal 46' Renato Sanches 6 - Entra bene in partita, con giocate interessanti e un missile che colpisce il palo)
Bruno Fernandes 5 - Stranamente, è avulso dal gioco e fuori dai movimenti portoghesi. E la squadra ne risente eccome. L'intensità e il giro palla tedesco lo mettono in costante difficoltà, con Fernando Santos che è costretto a toglierlo a metà ripresa (dal 65' Joao Moutinho 5,5 - Dovrebbe dare altre e nuove idee alla manovra, sbaglia diversi tocchi)
Diogo Jota 6,5 - Titolare al posto dell'annunciato Joao Felix, dà comunque il suo contributo con l'assist per Ronaldo e il gol del definitivo 4-2. Anche se per larghi tratti della partita si estranea dal gioco (dall'83' André Silva sv)
Cristiano Ronaldo 7 - Anche se coinvolto poco nella manovra, è sempre decisivo per le sorti dei suoi. Al netto del risultato finale. Gol che apre la partita (3° del torneo, 12° in un Europeo), assist confezionato con caparbietà per il 4-2 di Diogo Jota

Fernando Santos 5 - Il disegno preparato per il suo Portogallo è chiaro: resistere alle folate tedesche e far male in contropiede. Un piano gara che dura 15', poi la Germania prende il sopravvento e lui non ha idee per cambiare la partita

GERMANIA (a cura di Antonino Sergi)
Neuer 6 - Due tiri, due gol subiti. Non ha grandi colpe l'estremo difensore della Germania che viene chiamato poco in causa dagli attaccanti portoghesi, salvato dal palo nel finale.
Ginter 5,5 - Il più in difficoltà nella retroguardia della Germania, ha qualche problema nel contenere il veloce e scattante Diogo Jota ma non commette errori degni di nota durante tutto il corso della sfida.
Hummels 6 - Stavolta non è il protagonista in negativo come contro la Francia, c'è da dire che il Portogallo si fa vedere poco in area di rigore avversaria fin quando rimane in campo. Prova a rendersi pericoloso su azioni da calcio piazzato. (Dal 62' Emre Can 5,5 - Gettato nella mischia prima da difensore centrale, soffre e torna in mezzo al campo).
Rudiger 6,5 - Roccioso ed efficace, quando va a contrasto non perde mai l'ex Roma. Mostra i muscoli, sempre attento soprattutto nei rari uno contro uno con gli avanti avversari.
Kimmich 7 - Difficile trovare una partita giocata male dal duttile esterno del Bayern Monaco, macina chilometri lungo la corsia destra e per tutto il corso della sfida non abbassa i ritmi. Propizia l'autogol di Guerreiro e serve l'assist per Gosens.
Gundogan 6 - Non è stata la classica partita pulita del tedesco, soprattutto nel corso della prima frazione si trova sempre francobollato da William Carvalho. Cresce nella ripresa ma è l'osservato speciale dei marcatori lusitani. (Dal 73' Sule 6 - Rafforza un reparto in difficoltà come quello difensivo nel momento di massima spinta del Portogallo).
Kroos 6,5 - Una partita diversa rispetto agli standard soliti, bada forse di più alla sostanza ed è da sottolineare il grande sacrificio soprattutto in fase di non possesso. Non è solo classe l'otto del Real Madrid.
Gosens 8 - Se in Germania non conoscevano ancora bene l'esterno di Gasperini, questo è stato il pomeriggio della consacrazione. Prestazione perfetta, decisivo come nell'Atalanta. Padrone assoluto della corsia mancina, due assist, un gol valido ed uno annullato. E' arrivata anche la meritata standing ovation dell'Allianz Arena, cosa chiedere di più? (Dal 62' Halstenberg 6 - Ordinaria amministrazione).
Muller 7 - Come con il Bayern Monaco si dimostra uomo prezioso in ogni zona del fronte offensivo, si abbassa a ricevere ed apre varchi importanti per i compagni. Ci mette sempre lo zampino. (Dal 73' Goretzka 6 - Entra e sfiora anche il gol in contropiede)
Gnabry 6,5 - Quando si accende è dura per chiunque frenarlo, nello stretto è imprendibile ma ancora manca di freddezza davanti. Serve però per mandare in confusione la difesa lusitana. (Dal 87' Sané sv).
Havertz 7 - Era stato l'uomo più criticato dopo la prima sconfitta contro la Francia, oggi si prende la sua rivincita. Sempre nel vivo della manovra, si trova sempre al posto giusto al momento giusto. Provoca l'autogol di Ruben Dias e poi raccoglie l'assist di Gosens per la prima rete di questo Europeo.

Joachim Low 6,5 - Nonostante la sconfitta con la Francia conferma la sua idea di formazione, stesso undici e stavolta cala il poker al Portogallo. Bene soprattutto davanti, Gosens gli dà una grossa mano. Sbaglia un cambio nel secondo tempo, dopo qualche minuto riesce a correggersi con l'ingresso di Sule al posto di Gundogan.

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2021 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000